METEO
BORSA
16/12/2017 04:32
Linear
ECONOMIA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Trieste Film Festival
Istat: la crescita economica si consolida

«In un quadro economico internazionale in espansione, si consolida la crescita dell’economia italiana, sostenuta dalla ripresa del processo di accumulazione del capitale»

L'economia italiana continua ad attraversare una fase positiva, con segnali di miglioramento anche per i mesi che verranno. Arrivano segnali di ottimismo dalla nota mensile pubblicata dall'Istat, specificando che «in un quadro economico internazionale in espansione, si consolida la crescita dell’economia italiana, sostenuta dalla ripresa del processo di accumulazione del capitale».

Secondo l'Istituto nazionale di statistica, «l’attività produttiva mantiene una intonazione complessivamente positiva in presenza di un rallentamento della crescita nei servizi» e «il mercato del lavoro si attesta sui livelli raggiunti nel mese precedente, mentre la flessione congiunturale della produttività del lavoro riflette l'elevato contenuto di occupazione che caratterizza la fase di ripresa economica». Segnali positivi sul futuro, rileva l'Istat, arrivano dall’indicatore anticipatore che «continua ad aumentare rafforzando le prospettive di crescita a breve termine».

Nel dettaglio - sottolinea l'Istat - la crescita del Pil nel terzo trimestre è trainata dalla domanda interna. Forte l'impulso dei consumi, in crescita dello 0,3%, mentre è marcata anche l'accelerazone degli investimenti fissi lordi, saliti del 3% in termini congiunturali. Nel terzo trimestre - rileva ancora l'Istat -  il valore aggiunto dell’industria in senso stretto ha segnato un forte incremento (+1,6%). Nel settore dei servizi si conferma il proseguimento della fase di decelerazione del valore aggiunto (+0,1% rispetto a +0,3%.

Sul fronte del mercato del lavoro, a fronte di una sostanziale stabilità evidenziata nell'ultimo bollettino di ottobre, aumenta il numero delle ore lavorate, in crescta dello 0,7% nel terzo trimestre rispetto al secondo.
«Conseguentemente - evidenzia l'Istat  - si riduce la produttività del lavoro sia in termini di ore lavorate sia in termini di unità di lavoro. Per i prossimi mesi - conclude l'Istat - le prospettive del mercato del lavoro mantengono un orientamento positivo».
05-12-2017

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy