METEO
BORSA
23/10/2018 12:46
SPORT
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Malagò: «Per Osakue Europei a rischio»

L'atleta presenta abrasione ed edema retinico all'occhio sinistro post traumatico, trattata dallo Specialista con terapia antibiotica e corticosteroidea

L’atleta Daisy Osakue, selezionata per la partecipazione ai Campionati Europei di Berlino, e vittima due giorni fa di una aggressione a Moncalieri, ha sostenuto quest’oggi una visita oculistica di controllo per la valutazione dei danni riportati. E le notizia non sono buone: potrebbe dover saltare il torneo a cause delle lesioni riportate, come annuncia Giovanni Malagò.

«La partecipazione di Daisy Osakue agli Europei di atletica è fortemente a rischio». Così ha spiegato il presidente del Coni, riferendosi apppunto alla situazione della primatista italiana under 23 nel lancio del disco aggredita di recente mentre rientrava a casa a Moncalieri. «Per la sua problematica all'occhio deve usare una dose di cortisone che - ha aggiunto Malagò al termine della Giunta del Coni - malgrado ci sia la possibilità di avere esenzioni, è in quantità talmente eccessiva che non le potrebbe avere. Quanto accaduto è un fatto estremamente grave, da disprezzare».

Così la FIDAL in un comunicato: «L’atleta, visitata in data odierna dallo Specialista Oculista della ASL “Città di Torino”, presenta abrasione ed edema retinico importante all'occhio sinistro post traumatico, trattata dallo Specialista con terapia antibiotica e corticosteroidea per via locale e sistemica. Venerdì 3 agosto l’atleta eseguirà un controllo oculistico presso l’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport, al fine di valutare se le condizioni cliniche e la terapia in atto siano compatibili con la partecipazione agli Europei di Berlino”. A poco più di 60 ore dalla brutta vicenda che ha coinvolto come vittima Daisy Osakue, la diagnosi che la riguarda mette in dubbio la sua partecipazione ai prossimi Campionati Europei, la manifestazione per cui Daisy ha lavorato e che si è conquistata con pieno merito. Dopo che tanto si è detto sulla vicenda, Federazione ed atleta ritengono opportuno fare chiarezza sulla evoluzione della stessa, attendendo senza clamore la decisione finale sulla partecipazione agli Europei dell’azzurra, che sarà presa venerdì mattina a Roma».
01-08-2018

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy