METEO
BORSA
14/08/2018 22:24
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Grandi opere, è ancora scontro nel governo

Sulla Tap è lite tra Lezzi (M5S) e Salvini: «Servono strade e scuole». Lui: «Avanti». «Di Maio: «Nessun pregiudizio, ma Tav va ridiscussa e troveremo un accordo»

Scontro nel governo sulle grandi opere. Sul Tap, la pentastellata pugliese Barbara Lezzi, ministro per il Mezzogiorno, ha ribadito la netta opposizione all'opera. In contrapposizione al si pronunciato il giorno prima dal vicepremier e leader della lega Matteo Salvini.

«Caro Matteo Salvini, in Italia servono le infrastrutture ed in particolar modo ne hanno estremo bisogno il Sud e le aree interne del centro-nord» scrive Lezzi. E ancora: «Strade sicure, ferrovie, scuole, ricerca, università, bonifiche anti-dissesto idrogeologico, energia pulita. Questi sono gli investimenti che l'Italia aspetta». Insomma per la ministra il gasdotto non serve al Sud. Netta la replica di Salvini: «Le opere servono» ha detto il vicepremier, specificando che è disposto a discutere sulla Torino-Lione ma intransigente su tutte le altre opere pubbliche compreso il Terzo valico che collegherà Genova al Nord Europa e per spingere il proprio sì ha usato un argomento popolare: «Col gasdotto le bollette scenderanno del 10%».

Intanto Di Maio prova a mediare. Il vicepremier si dice «estremamente fiducioso» che Lega e M5s troveranno «un’intesa» sulle grandi opere e sottolinea come «io e Salvini ci capiamo al volo» e aggiunge anche che la Lega «è sempre stata leale». Ma Di Maio ribadisce anche tutte le contraddizioni del progetto Tav: «Il M5s non ha un pregiudizio sulle grandi opere ma va ricordato che si tratta di spendere 10 miliardi per andare da Torino a Lione in un paese in cui spesso i cittadini non hanno autobus, strade e metro nelle periferie». Tra l’altro, nei giorni scorsi, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli aveva annunciato che sulla Tav andrà fatta una verifica «attenta» per capire se continuare o meno i lavori.
06-08-2018

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy