METEO
BORSA
20/09/2018 10:01
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
«Rimpatri? Così ci vorranno 80 anni»

A dirlo è il ministro Salvini a Rtl 102.5 «Entro autunno stiamo lavorando per fare gli accordi di espulsione e rimpatrio volontario assistito con tutti i Paesi»

«Entro autunno stiamo lavorando per fare gli accordi di espulsione e rimpatrio volontario assistito con tutti i Paesi» di provenienza. A dirlo è Matteo Salvini, ospite di Rtl 102.5: «Per ora l'unico che funziona è con la Tunisia, ne rimpatriamo 80 a settimana ma anche se ne espelliamo 100 ci mettiamo 80 anni». ​

Il vicepremier e ministro degli Interni ha poi sottolieanto che andrà in Tunisia entro settembre: «Da lì ne sono arrivati più di 4mila e non c'è guerra, carestia, peste e non si capisce perché». Salvini quindi torna sulla polemica coi magistrati: «Per carità di Dio non ce l'ho con loro, come non ce l'ho con i dentisti o i tassisti. Se un tassista ti frega, non vuole dire che tutti ti fregano. Ma che ci sia qualche magistrato con chiare e evidenti simpatie politiche non svelo il mistero di Fatima». Lo ha detto Matteo Salvini in una intervista a Rtl 102.5. «Io posso essere criticato su tante cose, ma che sia un delinquente e un sequestratore penso possa far ridere», ha aggiunto il vicepremier riferendosi all'indagine sulla Diciotti.
09-09-2018


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy