METEO
BORSA
20/03/2019 23:16
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Corruzione, arrestato ex presidente provincia

In manette a Taranto Martino Tamburrano (Forza Italia) arrestato per corruzione nell'ambito di una inchiesta sulla discarica di Grottaglie-contrada Torre Caprarica

L'ex presidente della Provincia di Taranto Martino Tamburrano (Forza Italia) è stato arrestato per corruzione dalla Guardia di finanza nell'ambito di una inchiesta della Procura sull'iter amministrativo per la concessione dell'autorizzazione all'ampliamento della discarica di Grottaglie-contrada Torre Caprarica.

Stando agli inquirenti, insieme a Tamburrano sono state arrestate altre sei persone. I reati contestati sono, a vario titolo, quelli di corruzione e turbata libertà degli incanti. I militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Taranto hanno eseguito quindi in tutto sette ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Vilma Gilli su richiesta del pubblico ministero Enrico Bruschi. Quattro in carcere, nei confronti dell'ex presidente della Provincia Tamburrano, del dirigente della Provincia Lorenzo Natile, dell'imprenditore di San Marzano di San Giuseppe, Pasquale Lonoce (titolare di una società attiva nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti), e del procuratore speciale della società-gestore della discarica di Grottaglie Roberto Venuti. Ai domiciliari sono finiti Rosalba Lonoce (figlia di Pasquale), l'ex presidente Amiu Federico Cangialosi, e l'ex dirigente Amiu Mimmo Natuzzi (presidente e membro della Commissione di gara per la Raccolta di Rifiuti Solidi Urbani).
14-03-2019


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy