METEO
BORSA
27/11/2020 17:56
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
«C'è una iniziale decelerazione della curva»

Così il Presidente del Css, Franco Locatelli. Notte in ospedale per Bonaccini, stamattina torna a casa. Giani, amareggiato per zona rossa, ma toscani al sicuro. Milan: positivo il mister Pioli

Per il quarto giorno di fila, cala l'indice di Rt. Calo anche delle terapie intensive. Lo hanno detto il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli e il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, nella conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio delle Regioni della Cabina di Regia (DM 30 aprile 2020) e sulla situazione epidemiologica. Venerdì le terapia intensive erano cresciute di 60 unità, 89 il giorno prima, 110 tre giorni fa e 122 quattro giorni fa. «Cominciamo a vedere in maniera chiara e inequivocabile una decelerazione che deve essere motivante ad andare nella direzione di riuscire col contributo di tutti a far flettere la curva epidemica».

Intanto ha trascorso la notte in ospedale, al Policlinico di Modena, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che venerdì sera avrebbe anche svolto degli accertamenti nell'ambito del normale monitoraggio cui è sottoposto, in un quadro clinico invariato dopo la notizia di un principio di polmonite bilaterale. I parametri riscontrati sono tutti positivi e il governatore si appresta a fare ritorno a casa, dove proseguirà l'isolamento domiciliare e il percorso di cura.

«Sono amareggiato per la decisione di includerci nella zona rossa. Sono stati presi a riferimento dati fra il 2 e l’8 novembre, momento in cui il virus stava effettivamente crescendo, ma questa settimana il tasso di contagio era sceso». Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani è intervenuto alla trasmissione di apertura della giornata della Donazione al Festival della Salute 2020 che si svolge a Siena. «In pochi giorni avevamo fatto molto. Dall’avviare il lavoro dei cinquecento tracciatori a garantire che da metà dicembre saranno aperti fra Prato, San Miniato e Lucca ulteriori 750 posti di degenza. Comunque, cosa fatta capo ha, sono un uomo delle istituzioni e da domani continueremo a combattere il virus nella nuova situazione di regole. Ai toscani il mio saluto e la mia assicurazione: il nostro Sistema sta reagendo con dedizione per proteggere i cittadini».

In mattinata la notizia che anche Stefano Pioli è positivo al Covid. L'allenatore del Milan è risultato positivo ad un tampone rapido effettuato questa mattina. Lo rende noto il club rossonero, che annunciano di aver informate «le autorità sanitarie competenti, il tecnico, che non presenta sintomi, è stato prontamente posto in quarantena a domicilio. Tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra sono risultati negativi. L'allenamento odierno è stato cancellato. Previo il monitoraggio previsto dal protocollo federale, la squadra riprenderà il programma di allenamento in vista della sfida contro il Napoli lunedì pomeriggio».
14-11-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy