METEO
BORSA
03/03/2021 12:40
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Draghi, si attendono dichiarazioni in serata

Parti sociali a colloquio dal presidente incaricato. Guerra nei 5 Stelle dopo che Crimi annuncia: voto Rousseau temporaneamente sospeso. Incontro Salvini-Berlusconi

Le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, sono proseguite in mattinata con la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome, Anci, Upi, Abi , Ania, Confindustria, Confapi, Cgil Cisl Uil, Ugl, Unioncamere, Coldiretti Agrinsieme, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato Cna Casartigian, Alleanza delle cooperative italiane Ue.Coop, Wwf Italia Greenpeace Italia Legambiente.

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, dopo l'incontro con Mario Draghi ha elencato i temi considerati strategici dagli industriali ma avverte che «Confindustria non intende alimentare in alcun modo indiscrezioni su cosa il presidente Draghi intenda fare». Sul confronto, parte l'«assoluto rispetto» verso il premier incaricato, Bonomi non è sbilanciato, perché «il programma dovrà essere pubblico solo quando sarà lui a renderlo noto in Parlamento». Ma aggiunge: «Abbiamo provveduto a informare il presidente Draghi sulle posizioni che Confindustria ha assunto nell'ultimo anno su tutti i maggiori temi che rimangono irrisolti nell'agenda del Paese. Dal piano nazionale di ripresa e resilienza al piano vaccinale, dalla riforma degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive del lavoro alla riforma della Pubblica amministrazione e delle sue procedure, dalla necessità di una grande alleanza pubblico-privato per moltiplicare gli investimenti e concentrarli laddove più servono alla ripresa del Paese, tenendo in considerazione il peso del debito emergenziale che le imprese hanno contratto, alla riforma del fisco, alla sostenibilità generale della finanza pubblica visto l'andamento del debito».

In mattinata c'è stato un «lungo e cordiale colloquio tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi a Villa Grande, la nuova residenza romana del presidente di Forza Italia. I due leader si sono confrontati sulla situazione politica e sui contenuti delle proposte che sono state presentate al presidente del Consiglio incaricato professor Mario Draghi. Salvini e Berlusconi hanno ribadito la ferma volontà di dare un contributo, con senso di responsabilità e senza porre alcun veto, per risollevare il Paese da una gravissima crisi sanitaria, economica e sociale». Lo si legge in un nota della Lega.

Intanto è guerra nei 5 Stelle. «Il voto sul governo previsto dalle ore 13.00 di oggi è temporaneamente sospeso. I nuovi orari di inizio e termine votazione saranno successivamente comunicati
». Lo afferma il capo politico M5S Vito Crimi, in un post apparso poco fa sul blog delle Stelle, scatenando la protesta degli iscritti che vogliono esprimersi.
10-02-2021


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy