METEO
BORSA
17/01/2021 13:41
Zalando
CULTURA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale

1943-1945: L’Italia in camicia nera di Patrizia Zangla (Leone Editore)

 Nella collana Mnemosyne di Leone Editore,
 il corposo saggio di Patrizia Zangla (pagg.
 512, Euro 15,00), uscito nel 2014, dipin-
 ge, in chiave storiografica, l’ultimo bien-
 nio dell’Italia fascista attraverso minuzio-
 se e dettagliate ricerche fatte tra bibliote-
 che ed archivi, in un itinerario difficile,
 problematico, vissuto tra l’orrore e l’am-
 biguità della macchina dittatoriale,
 l’asprezza di una guerra civile, con uno
 sguardo femminile puntato dritto ad una
 
narrazione ragionata dell’universo italia-
 no in camicia nera.
 Episodi poco conosciuti e abilmente rin-
 tracciati fanno non più solo da contorno alla storiografia nota, quella ufficiale, e rendono un’idea precisa di come la storia e i costumi, nella loro integralità, costruiscano la vera catena degli eventi di una certa epoca, la matrice causale, in perfetta simmetria.
Eventi inediti e stile narrativo avvincente, non impantanato nella retorica, coniugano un diverso ricostruire di un periodo improntato al regime colonialista, con forme di autarchia estremizzante, dove tutto doveva essere prodotto e consumato all’interno dello Stato anche con la sostituzione delle materie prime, con un ritorno ad un linguaggio epurato dai termini stranieri, nel cuore di vendette trasversali e stragi dimenticate, coabitate in un passato intriso da una situazione economica drammatica.

Patrizia Zangla, è giornalista pubblicista, storica e professore Ordinario di Filosofia e Storia. Collabora con La Gazzetta del Sud.

Alberto Sagna
09-02-2015

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy