METEO
BORSA
29/03/2017 17:07
Triste Film Festival
Zalando
CULTURA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Trieste Film Festival
L’arte come via di uscita

Al Palazzo delle Esposizioni di Roma, dal 4 marzo al 18 giugno, la mostra “Georg Baselitz. Gli eroi”. Una grande esposizione monografica del grande artista tedesco le cui opere sono considerate pietre miliari della storia dell’arte contemporanea

“Un artista sopravvive solo, ed esclusivamente, attraverso l’arte”, così Baselitz, classe 1938, ha dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione della grande mostra a lui dedicata al Palazzo delle Esposizioni di Roma, dal 4 marzo al 18 giugno. Già il titolo “Georg Baselitz. Gli eroi” indica una peculiare produzione scaturita da un alacre lavoro tra il 1965 e il 1966, quando l’artista tedesco, in completa solitudine, si lascia trasportare da un vero e proprio furore espressivo che si realizza in queste opere straordinarie, il cui impatto emotivo resta, ancora oggi intatto.
Si è deciso, nel procedere all’allestimento, di utilizzare la parte testuale solo per la biografia ed eliminare ogni parola che possa, in qualche modo, ricondurre, al “significato” di un quadro per far sì, come ha sottolineato Eva Mongi-Vollmer, curatrice del catalogo in lingua italiana insieme a Max Hollein, “che sia lo sguardo a parlare”.
Cresciuto nella Germania Democratica e trasferitosi nella Germania Federale prima che il Muro di Berlino fosse costruito, Baselitz è universalmente riconosciuto come uno dei massimi interpreti della cultura visiva contemporanea.  La sua è un’arte straordinariamente personale che sfugge a qualsiasi tentativo di catalogazione. Pur avendo conosciuto e in parte assorbito certi elementi delle avanguardie internazionali ne prese le distanze, tutelando la peculiarità e l’originalità della sua espressione artistica, non priva di elementi visionari e provocatori.
Il progetto di questa mostra, avviato dallo Städel Museum di Francoforte, è importante quanto impegnativo poiché è la prima volta che viene dedicata una monografica così vasta al gruppo degli “Eroi” e dei “Nuovi tipi”, che sono considerati il vero e proprio manifesto della pittura di Baselitz.
Sono circa 70, tra dipinti e disegni, i lavori esposti che evidenziano un tipo di pittura vigorosa e intensa, i cui elementi dissonanti, proposti secondo diversi punti di vista - siano essi psicologici o biografici ma anche storici e politici –suggeriscono una moltitudine di stati d’animo, lasciando proprio allo spettatore il compito, ma anche il privilegio, di coglierli e  di “decifrarli”.
Come scrive Max Hollein nel catalogo, “negli Eroi risiedono il simbolo dell’adolescenza e le tematiche del dolore, della consapevolezza delle propria colpa, della ribellione e della speranza in un mondo concepito come estraneo, sbagliato e mutilato”.

Georg Baselitz. Gli eroi
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194
4 marzo – 18 giugno

Orari
Domenica, martedì, mercoledì e giovedì: dalle 10,00 alle 20,00
Venerdì e sabato: dalle 10,00 alle 22,30
Lunedì chiuso.

Biglietti
Intero € 12,50 – Ridotto € 10,00
Informazioni e prenotazioni
www.palazzoesposizioni.it
E. S.
04-03-2017


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy