METEO
BORSA
23/10/2018 12:45
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Ilva, incidente sul lavoro: operaio muore

Il colpo di frusta del cavo d'acciaio gli ha spezzato la schiena. Aveva 28 anni ed era operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast. Sciopero immediato

Morto per il colpo di frusta del cavo d'acciaio che gli ha spezzato la schiena. Aveva 28 anni Angelo Fuggiano, l'operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast, dell'appalto Ilva, morto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal Siderurgico.

L'incidente sarebbe avvenuto durante il cambio delle funi d'acciaio per la macchina scaricatrice DM 6. Stando alle prime informazioni, uno dei cavi di metallo intrecciato sarebbe saltato durante la fase di ancoraggio della parte finale falciando il lavoratore alla schiena come una grossa frusta. I primi a prestare soccorso all'operaio sono stati proprio i suoi colleghi, ma i tentativi di rianimazione degli operatori del 118 arrivati di volata all'Ilva sono stati inutili. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco, i carabinieri, la Guardia di finanza e gli ispettori del lavoro.

Le segreterie territoriale Fim, Fiom, Uilm e Usb di Taranto hanno proclamato lo sciopero dei dipendenti diretti e dell'appalto fino a tutto il primo turno di domani dopo l'incidente. Nel corso degli ultimi mesi, aggiungono le organizzazioni sindacali, «sono stati consumati più scioperi (ultimo il 30 aprile) per denunciare le condizioni di sicurezza carenti, generate anche da una serie di mancanze organizzative, assenza di investimenti e manutenzioni più volte denunciati, e oggi l'ennesimo inaccettabile episodio».

Fim, Fiom, Uilm e Usb ritengono «non più rinviabile una seria discussione sull'intero sistema degli appalti che vengono ancor più aggravate dallo stallo della trattativa Ilva in cui uno dei punti delle nostre rivendicazioni è l'avvio di un vero e proprio codice degli appalti». La procura di Taranto ha aperto un'inchiesta per stabilire dinamica e responsabilità. L'area in cui è avvenuto l'infortunio mortale è stata interdetta per consentire gli accertamenti tecnici.
17-05-2018


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy