METEO
BORSA
21/02/2019 18:15
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Tifoso morto, arrestato capo ultras dell'Inter

L’accusa è di rissa aggravata e lesioni. L’arresto è stato disposto su richiesta della procura di Milano sulla base degli elementi raccolti negli ultimi giorni

In manette Marco Piovella detto «il Rosso», capo ultrà della curva dell’Inter, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sugli scontri avvenuti prima della partita Inter-Napoli del 26 dicembre scorso. L’arresto è stato disposto su richiesta della Digos della Questura e della procura di Milano.

33 anni, laureato al Politecnico di Milano, la famiglia possiede un’azienda (con sede anche in Svizzera) che si occupa di lighting design, ossia di architettura della luce, nessun precedente penale sulle spalle. Era amico di «Dede» Belardinelli, il tifoso travolto dal Suv. L'arresto arriva sulla base degli elementi raccolti negli ultimi giorni di indagini e di interrogatori. Il 29 dicembre Piovella si era recato in questura dopo che era stato indicato da Luca Da Ros, uno dei primi tre arrestati, come l’ispiratore dell’agguato ai tifosi napoletani.

Piovella si era presentato spontaneamente in questura insieme al suo avvocato Mirko Perlino dopo essere stato tirato in ballo negli interrogatori, confermando che c’era anche lui in via Novara la sera di Santo Stefano durante l’agguato ai tifosi napoletani. «Abbiamo preferito presentarci spontaneamente - dice il suo legale all’uscita da via Fatebenefratelli -. Marco ha ammesso di essere stato presente al momento degli scontri, ma non era uno degli organizzatori». Ma «il Rosso» lascia la questura alle otto di sera, da indagato (per rissa e lesioni) e senza provvedimenti cautelari. Qualche ora dopo ecco però l’ordinanza che lo finire anche lui in carcere, insieme a Da Ros e agli altri due ultrà arrestati per gli scontri.
31-12-2018


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy