METEO
BORSA
20/03/2019 23:19
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Ucciso a New York il boss "Franky Boy" Calì

Colpito nella sua residenza di Staten Island (New York City), è morto in ospedale a causa delle ferite riportate da colpi di arma da fuoco

L'italoamericano Francesco 'Frank' Calì, 53 anni, è stato vittima mercoledì sera di un agguato davanti alla sua residenza di Staten Island (New York City): si tratta del primo assassinio di rilievo negli ambienti della criminalità organizzata di New York da oltre 30 anni.

L'agguato è avvenuto alle 21:00 ora locale (le 2:00 di oggi in Italia). Calì è morto in ospedale a causa delle ferite riportate da colpi di arma da fuoco: lo riferiscono i media Usa, che citano la polizia locale. Ai primi d’ottobre erano trapelate indiscrezioni sul fatto che "Frank Boy" fosse diventato un leader grazie anche all’appoggio delle famiglie in Sicilia. Proprio il legame con la terra d’origine dei suoi genitori, i rapporti con il network tradizionale e l’ambizione gli avrebbero permesso di salire in alto e questo, forse, gli è stato fatale.
14-03-2019


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy