METEO
BORSA
16/07/2019 11:21
Zalando
ECONOMIA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Debito pubblico, nuovo record ad aprile

Arriva a toccare la cifra di 2.373 miliardi. Pesano sia il fabbisogno che l'aumento delle disponibilità sul conto corrente del tesoro. Entrate tributarie in crescita

Mentre si aspetta la risposta del Tesoro a Bruxelles, per convincere i partner europei della nostra capacità di rimettere i conti in carreggiata, Bankitalia informa che ad aprile il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 14,8 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.373,3 miliardi. Si tratta dell'ennesimo nuovo livello record (dopo il leggero calo registrato a marzo).

La ragione della crescia è duplice, spiegano glie esperti: da una parte pesa per 2,8 miliardi il fabbisogno del mese, ovvero la necessità di finanziare le uscite pubbliche che sono superiori alle entrate. La maggior parte dell'incremento, però, risiede nell’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro: 11,6 miliardi, a quota 58,5. Il debito delle Amministrazioni centrali è anch'esso aumentato di 13,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,9 miliardi. Il debito degli Enti di previdenza è rimasto pressoché invariato.

Bankitalia aggiorna anche i dati sulle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato: ad aprile sono state pari a 30,4 miliardi, in aumento dell’1,3 per cento (0,4 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2018. Nei primi quattro mesi del 2019 le entrate tributarie sono state pari a 122,5 miliardi, in aumento dello 0,7 per cento (0,9 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
17-06-2019

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy