METEO
BORSA
21/08/2019 04:08
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Un black out paralizza Manhattan per ore

Spenti gli schermi luminosi di Times Square, azzerata la programmazione di cinema e teatri di Broadway, in tilt i semafori, fermi anche moltissimi treni della metropolitana

Un black out di circa tre ore ha mandato in tilt Manhattan, New York City, durante la notte di sabato. Spenti gli schermi luminosi di Times Square, azzerata la programmazione di cinema e teatri di Broadway, bloccato il concerto di Jennifer Lopez al Madison Square Garden, buia l’insegna della Radio City Music Hall, fermi molti treni della metropo e semafori spenti col traffico impazzito.

Oltre 70 mila le persone coinvolte nel black out che, secondo quanto dichiarato dalla società dell’energia elettrica ConEdison, sarebbe stato causato dall’incendio a un trasformatore sulla West 64th Street; l’area direttamente colpita è stata di circa 30 isolati, fino all’incrocio tra la 72esima e Broadway. Chiuse al pubblico quattro stazioni della metropolitana — Columbus Circle, Rockefeller Center, Hudson Yards e Fifth Avenue-53rd Street. Il black out - avvenuto curiosamente nell’anniversario del super blackout del 1977 che paralizzò New York per 25 ore, durante le quali si scatenarono, in città, vere e proprie rivolte urbane - è stato definito «inaccettabile» dal governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo. «Non è possibile che una cosa del genere avvenga in questa città», ha detto. Il sindaco di New York, Bill de Blasio, in corsa per la nomination democratica per le presidenziali del 2020, era in Iowa al momento dell’incidente ed è stato criticato per la sua assenza.
14-07-2019

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy