METEO
BORSA
14/12/2019 23:18
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Londra, eroe l'omicida in libertà vigilata

L'incredibile storia di James Ford: quindici anni fa uccise una ragazza con un coltello. La famiglia della vittima non sapeva che fosse uscito di prigione

Nel nuovo attentato a Londra, avvenuto sul London Bridge, costato la vita a due persone, tra gli eroi a fermare Usman Khan, 28 anni, dello Staffordshire, c'è anche un uomo che non ha esitato a buttarsi al terrorista cercando di salvare la vita di una donna. Il suo nome è James Ford, un assassino che da poco ha ottenuto - come il terrorista - la libertà vigilata.

Ford, 42 anni, è stato incarcerato a vita - con una pena minima di 15 anni - nell'aprile 2004 per l'omicidio di Amanda Champion, strangolata e sgozzata: il suo corpo fu  trovato abbandato su un mucchio di rifiuti vicino alla sua casa di Ashford, nel Kent, nel luglio precedente. Aveva 21 anni, ma un'età mentale di 15. All'epoca, la svolta nelle indagini arrivò quando un dipendente dei Samaritani confidò alla polizia che Ford aveva telefonato decine di volte confessando di avere ucciso una ragazza e minacciando di suicidarsi. Una volta arrestato, non ha mai dato spiegazioni al suo gesto.

Intanto venerdì, in serata, è emerso che l’attentatore stesso è stato in carcere dopo una condanna per terrorismo islamico, e ancora indossava un cinturino elettronico. Era quindi noto alle autorità e il fatto che fosse in giro a piede libero rischia di suscitare polemiche in questo periodo elettorale nel Regno Unito.
30-11-2019

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy