METEO
BORSA
14/12/2019 23:20
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Luca Sacchi, Del Grosso al gip: «Non volevo uccidere»

Lo ha detto il presunto autore materiale dell'omicidio del giovane, davanti al gip Roma in una dichiarazione spontanea. «Era la prima volta con un'arma in mano»

«Non volevo uccidere nessuno, era la prima volta che prendevo una arma in mano». A dirlo in giornata è stato Valerio Del Grosso, presunto autore materiale dell'omicidio di Luca Sacchi, davanti al gip Roma in una dichiarazione spontanea.

Stando a quanto trapelato, l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere, nell'ambito del nuovo interrogatorio di garanzia, così come Paolo Pirino, anche lui arrestato nella prima tranche dell'indagine mentre sempre nel pomeriggio, nel carcere di Regina Coeli, si sono svolti gli interrogatori di garanzia per Marcello De Propris e Giovanni Princi, arrestati il 29 novembre scorso nell'ambito dell'indagine sull'omicidio del giovane personal trainer romani. De Propris è accusato di concorso in omicidio per avere dato la pistola a Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, autori materiali dell'aggressione e dello sparo.

A Princi, pregiudicato e amico di infanzia di Sacchi, è contestato il tentativo di acquisto di un ingente quantitativo di droga. Stessa accusa mossa ad Anastasia, fidanzata di Luca, che verrà ascoltata domani da gip. Il giudice Costantino De Robbio ascolterà oggi anche Del Grosso e Pirino raggiunti venerdì scorso da una nuova ordinanza di custodia in carcere.
03-12-2019


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy