METEO
BORSA
03/06/2020 08:54
Trieste Film Festival
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Trieste Film Festival
Prescrizione, Iv pronta a disertare il Cdm

Bellanova e Bonetti pronte allo strappo. Renzi direttamente a Bonafede: «Gli diamo due mesi di tempo. Se le cose cambiano, bene. Altrimenti ci vediamo in Senato»

Italia viva pronta allo strappo sulla prescrizione. Al Consiglio dei ministri di stasera infatti non dovrebbero essere presenti Teresa Bellanova ed Elena Bonetti. Bellanova è comunque in queste ore impegnata in una visita istituzionale a Mosca.

Il no al Cdm sarebbe dunque un modo per segnare le distanza del partito di Renzi dal «lodo Conte bis» che stasera dovrebbe essere discusso in Cdm insieme alla riforma del processo penale, testo che Iv si è riservata di valutare. «Siamo contrari al lodo Conte» continuano ripetere da Italia viva, e quindi per coerenza ecco la probabile assenza delle due ministre renziane in Cdm. Lo stesso Renzi poi non le manda a dire al Guardasigilli: «Quanto a Bonafede, che ci accusa di molestarlo (ma l'ex dj avrà mai letto il codice penale? Lo sa che la molestia è un reato?), noi auguriamo al Ministro buon lavoro. Gli diamo due mesi di tempo. Se le cose cambiano, bene. Altrimenti ci vediamo in Senato». Così l'ex premier nella sua e-news ribadendo che «sulla battaglia della giustizia giusta non molliamo perché è una questione di civiltà».
13-02-2020


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy