METEO
BORSA
01/10/2020 14:27
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Canada-Usa: confine chiuso fino 21 giugno

90mila persone morte e 1,5 milioni di casi negli Usa, mentre Trump prende l’idrossiclorochina. L'India supera la soglia dei 100mila casi. Germania, risale curva contagi: altri 513 nuovi casi

«L’Europa ha sottovalutato i primi alert di casi di coronavirus». Lo scrive il quotidiano spagnolo El País che oggi dedica l’apertura del giornale alla riunione che si tenne il 18 e 19 febbraio scorso, due giorni prima che l’Italia desse la notizia del focolaio di Codogno, tra i 30 componenti del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), che ha lo scopo di coordinare gli Stati e di contribuire a diffondere le informazioni in un ambito, quello della salute, che è di esclusiva competenza degli Stati membri. Lo stesso giorno l’agenzia ha pubblicato sul proprio sito una guida per la pulizia degli ambienti (non sanitari) esposti al virus. Secondo l’Ecdc il rischio di diffusione del coronavirus in Europa era «basso» e il possibile impatto sul sistema sanitario «da basso a moderato», scrive ancora El País citando gli atti dell’incontro e sottolineando come nessuno dei presenti avesse ben presente la situazione. A quell’epoca risultava solo un caso di contagio nell’Ue. La maggior parte delle discussioni nella riunione sono state «tecniche e preparatorie».

Con un nuovo balzo della pandemia in Brasile, i contagi da coronavirus in America Latina sono ora oltre 20mila. Il totale raggiunge quota 543.378, di cui 30.474 morti in un totale di 34 nazioni e territori latinoamericani. Il Brasile supera la Gran Bretagna con 254.200 contagi e 16.792 morti.

Nelle ultime 24 ore in Germania sono stati registrati 513 nuovi casi di coronavirus per un totale di 175.210 infezioni nel Paese secondo i dati dell'Istituto Robert Koch Institute. Si tratta dunque di una nuova accelerazione dopo quattro giorni di discesa della curva dei contagi. Nello stesso lasso di tempo sono stati registrati anche 72 decessi che portano il totale a 8.007.

Gli Usa hanno superato la barriera dei 90mila decessi con coronavirus e di 1,5 milioni di casi positivi. Lo rileva la Johns Hopkins University spiegando che nell'ultima settimana gli Stati Uniti hanno registrato 10mila morti. Intanto Donald Trump ha riferito che prende l’idrossiclorochina (un anti malarico, ndr) «da oltre una settimana e mezzo». «Una pillola al giorno, cosa c’è da perdere», ha detto alla Casa Bianca, aggiungendo di essere testato ogni due giorni e di esser sempre stato negativo al coronavirus. Intanto il confine col Canada resta chiuso ai viaggi non essenziali, nell’ambito delle misure per contenere la diffusione del Covid-19, fino al 21 giugno. Lo ha riferito una fonte ufficiale.

In India il bilancio dei contagi ha superato la soglia dei 100mila, raggiungendo quota 101.139, mentre i decessi provocati finora dal virus sono 3.164. I dati sono stati confermati dal ministero della Sanità del Paese. Il Consiglio indiano per la ricerca medica, da parte sua, ha reso noto che a livello nazionale sono stati eseguiti ad oggi 2.404.267 test.
Le autorità delle Seychelles hanno deciso di vietare di ospitare l'arrivo delle crociere fino alla fine del 2021 nell’ambito delle misure volte a contenere la diffusione del coronavirus. La decisione - presa dal ministro del Turismo Didier Dogley - avrà un notevole impatto sull’economia dello Stato insulare dato che il turismo rappresenta il secondo principale settore del Paese dopo la pesca.
19-05-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy