METEO
BORSA
01/10/2020 15:10
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Mondragone: i casi sono saliti a 49

Tensione nel Casertano tra i cittadini di origini bulgare e la polizia. De Luca: ora l'esercito. Focolaio nella ditta di trasporti Bartolini a Bologna: 64 positivi, 2 in ospedale

Cresce la tensione a Mondragone, nel Casertano, dopo che in mattinata un gruppo di bulgari residenti nelle palazzine ex Cirio, dove sono concentrati i contagi che costituiscono un nuovo focolaio di coronavirus, ha cercato di forzare la mini zona rossa istituita lunedì. E il governatore De Luca annuncia l’arrivo di un contingente dell’Esercito.

Sono saliti a 49 i casi di positività al Covid riscontrati nel focolaio emerso sette giorni fa nel complesso residenziale. Come accennato, si tratta in massima parte di cittadini bulgari residenti in quattro dei cinque palazzoni divenuti isolati al momento dopo l'entrata in vigore dell’ordinanza della Regione che ha istituito la mini zona rossa mettendo circa 700 persone in quarantena. Il sindaco di Mondragone, Virgilio Pacifico, annuncia: «Ho assistito personalmente ad un inaccettabile atto di insubordinazione di oltre 50 cittadini, stranieri e non, i quali uscendo dalle rispettive abitazioni e violando di fatto il cordone sanitario, hanno creato paura nella cittadinanza, che ha dovuto assistere all'impotenza delle poche forze dell'ordine presenti. Al prefetto chiedo di adottare ogni misura al fine di ripristinare la legalità». Qualche ora prima della richiesta dell'esercito da parte di De Luca, il governatore era stato attaccato da Salvini: «Il caso Mondragone si aggrava: decine di positivi, quattro contagiati hanno fatto perdere le proprie tracce, cresce la tensione tra gli italiani e la comunità bulgara e addirittura le tv nazionali seguono il caso. De Luca, così pronto a insultare la Lega, tace. Amici napoletani mi segnalano una bella espressione nu piatt vacànt. Tante scene, a partire dalle sparate sul lanciafiamme, ma alla prova dei fatti il piatto è vuoto. Da De Luca tante parole ma zero fatti».

Polemiche anche a Bologna per il cluster alla Bartolini (che ora si chiama Brt). «A oggi i casi di positività sono 54, ma ci sono un'altra decina di positivi in altri magazzini della logistica tra l'Interporto e Calderara di Reno». Lo afferma Tiziano Loreti di Si Cobas, parlando del focolaio individuato all'interno dell'azienda di consegne in zona Roveri, che ha fatto alzare di colpo il numero di contagiati nel capoluogo. Ai 54 casi già individuati, secondo i dati di Si Cobas, per la maggior parte asintomatici, si sommerebbero un'altra decina di casi rilevati nei magazzini logistici di altre aziende del Bolognese. «La situazione sta peggiorando. Alla Brt siamo passati, in quattro o cinque giorni, da 12 a 54 casi, e anche quelli rilevati negli altri magazzini riguardano gli ultimi giorni. All' inizio della pandemia siamo riusciti a ottenere protocolli di sicurezza con le aziende per la tutela dei lavoratori, ma con Brt abbiamo faticato di più. La sicurezza non è una materia da trattare con leggerezza in un momento simile». Ora il magazzino della Brt è chiuso e la situazione è monitorata da vicino da Ausl e Comune. «Ma stiamo sollecitando i lavoratori a verificare quali sono le condizioni in tutti i magazzini - spiega Loreti - dove convivono centinaia di lavoratori».
25-06-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy