METEO
BORSA
08/07/2020 01:11
SPETTACOLO
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
FEFF: venerdì 26 giugno il super action coreano ASHFALL aprirà l’edizione digitale!

L’attesissima edizione digitale del Far East Film Festival, che si aprirà venerdì 26 giugno alle 21.00 con il super action coreano Ashfall di Kim Byung-seo e Lee Hae-jun, può essere vissuta in due modi: come una library on-demand, scegliendo con totale autonomia come spaziare tra i 46 titoli del programma, oppure scegliendo di seguire il ritmo del palinsesto quotidiano, attraverso le linee artistiche messe a punto dagli organizzatori. Due modi completamente diversi per due dimensioni completamente diverse: quella “internettiana” e quella “festivaliera”.

La rivoluzione del FEFF 22, d’altronde, non consiste nel pur complesso trasferimento sul web: consiste nella totale riscrittura del suo modello, delle sue formule e anche delle sue strategie editoriali. Se il quartier generale si è spostato dal Teatro Nuovo  di Udine a MYmovies.it, dunque, il Festival sarà ancora una volta ciò che è sempre stato: una preziosa full immersion nel cuore del cinema pop asiatico (Cina, Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud, Giappone, Filippine, Indonesia e Malesia)!

Immaginata e costruita come una vera e propria “guida per lo spettatore”, la struttura del FEFF 22 metterà a disposizione degli accreditati 5 film al giorno per 9 giorni dal mattino alla notte (le prime mondiali saranno 5, le prime internazionali 10, le prime europee 11 e le prime italiane 17). Alcuni titoli saranno disponibili worldwide, alcuni solo per il territorio europeo e alcuni solo per l’Italia. Ogni “proiezione” verrà preceduta da una prefazione in live streaming e, quasi sempre, da un video-saluto del regista.

Il palinsesto quotidiano - salvo poche variazioni tematiche - concentrerà nella fascia delle 11.00 i film dai colori narrativi più tenui, nella fascia delle 15.00 i film più ricercati o radicali (come i quattro titoli del Focus dedicato ai fratelli  Watanabe), nella fascia delle 17.30 i titoli tipicamente “fareastiani” (un nome per tutti: Sua Maestà Johnnie To!), nella fascia delle 21.00 gli action e nella fascia delle 23.00, ovviamente, gli horror. Dal 27 giugno al 3 luglio alle 18.30, infine, il profilo Instagram del Festival ospiterà in diretta gli chef di MasterFEFF - L’Asia in una ricetta.  

Ricordiamo che si sposterà sul web anche il FEFF Campus, la scuola di giornalismo per giovani talenti (5 asiatici, 3 europei) capitanata dal veterano Mathew Scott. Dal 30 giugno al 2 luglio, inoltre, troverà spazio online Focus Asia, cioè l’area Industry del festival, con la sezione Far East in progress (la prima e unica piattaforma europea dedicata ai film asiatici in post-produzione), il project market e un ricco programma di webinar.

L’ultima parola, come sempre, spetterà al pubblico. Ma non è il solito modo di dire: a riprova della vena storicamente popolare del FEFF, sarà realmente il pubblico a votare per i film in concorso (38 su 46), determinando il podio e assegnando i Gelsi (prodotti da IdeaPrototipi). La proclamazione degli Audience Awards chiuderà il Festival, sabato 4 luglio alle 23.00, e in quell’occasione scopriremo anche il vincitore del Gelso per la migliore opera prima, scelto da La Frances Hui, Leopoldo Santovincenzo e Mark Adams.

Non resta che preparare il passaporto e mettersi in viaggio: sul web è tempo d’Oriente!
25-06-2020


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy