METEO
BORSA
08/07/2020 01:40
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Fiumicino, otto contagiati: chiuso secondo ristorante

Incolonnamenti sulle autostrade e file agli imbarchi per le isole. A Mondragone, in provincia di Caserta è stata istituita una zona rossa per i contagi nella comunità di braccianti bulgari

Rischio di un nuovo focolaio nella Capitale. Ad essere chiuso un chiosco bar, dello stesso proprietario del Bistrot Indispensa, chiuso ieri dopo la comunicazione della positività di un dipendente. Su 400 tamponi eseguiti ieri al drive-in di Casal Bernocchi, otto sono risultati positivi: due titolari del locale, due dipendenti e quattro conviventi del lavoratore del locale ricoverato ieri allo Spallanzani.

Dalla Regione fanno sapere che «la Asl Roma 3 ha disposto la chiusura di un secondo ristorante a Fiumicino a causa della positività del titolare di entrambi i locali. Continua l’indagine epidemiologica e l’esecuzione dei tamponi drive-in a Casal Bernocchi. Si raccomanda a tutti i titolari di ristoranti di conservare i contatti degli avventori per facilitare le operazioni di contact tracing qualora si rendessero necessarie ed evitare pesanti sanzioni. La Asl Roma 3 è in costante contatto con il sindaco di Fiumicino».

Intanto, nel primo weekend di gran caldo, gli italiani sembrano essersi dimenticati della pandemia. Nonostante gli appelli ripetuti degli scienziati alla prudenza, la sensazione è che la maggioranza dei nostri connazionali abbia "risolto" l'emergenza sanitaria che ci ha costretto al lockdown. Ecco dunque, lunghe code per il mare, treni al completo verso la Liguria e per il Garda, traffico intenso e traffico intenso sulle autostrade che portano verso i laghi. E lo stesso dicasi delle arterie autostradali tra la Liguria e il Piemonte, anche se qui con la complicità dei numerosi cantieri che hanno rallentato il traffico.

A Mondragone, in provincia di Caserta è stata istituita una zona rossa per un focolaio di contagi nella comunità - tra palazzine di ex-Cirio - di braccianti bulgari di etnia Rom e, nella notte, è stato dato alle fiamme il furgoncino di un abitante dei palazzi. In un clima di tensione molto alta, comunque, sono stati effettuati 730 tamponi.
27-06-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy