METEO
BORSA
12/08/2020 06:02
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Sentenza Berlusconi, il centrodestra: commissione d'inchiesta

Polemiche sugli audio del relatore della sezione feriale della di Corte di Cassazione, Amedeo Franco. Coppi: «Audio Franco? Sempre sorpeso da quella sentenza su Mediaset»

Silvio Berlusconi torna al centro della scena della cronaca giudiziaria. «Berlusconi deve essere condannato a priori perché è un mascalzone», «ha subito una grave ingiustizia». Questa l’intercettazione ambientale - anticipata dal Riformista e trasmessa nella trasmissione tv Quarta Repubblica - che riaccende la polemica sulla vicenda dei diritti tv Mediaset.

Il processo si è concluso nel 2013 in Cassazione con la condanna del Cavaliere per frode fiscale. Ma proprio uno dei giudici chiamati a decidere, Amedeo Franco, avrebbe definito quella sentenza «una porcheria». Il file audio sarebbe stato inviato dai legali di Berlusconi alla Corte europea di Strasburgo insieme a una recente sentenza del tribunale di Milano che offrirebbe un’opposta ricostruzione del caso. Il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, attacca: «Ma chi è che dall’alto ha deciso che la Cassazione doveva condannare Berlusconi? Chi era il regista del complotto che ha cambiato la storia della politica italiana degli ultimi anni? Un vero colpo di Stato giudiziario. Si tratta di un golpe giudiziario non solo contro Berlusconi ma contro la democrazia del nostro Paese».

Ma per il giudice Antonio Esposito, presidente della sezione della Suprema Corte che condannò il Cavaliere, lui non ha mai «in alcun modo, subito pressioni né dall’alto né da qualsiasi altra direzione». «Sono sempre stato sorpreso da quella sentenza. Una decisione che andava contro la giurisprudenza» afferma invece l'avvocato Franco Coppi, uno dei difensori di Silvio Berlusconi, commentando gli audio del relatore della sezione feriale della di Corte di Cassazione.
30-06-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy