METEO
BORSA
25/09/2020 14:11
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Alain Cocq, Facebook blocca la morte "in diretta"

Macron ha respinto la richiesta di eutanasia dell'uomo, da anni inchiodato a letto per una malattia rarissima, degenerativa ed incurabile. E ora arriva anche lo stop del social

Facebook blocca la trasmissione in diretta di Alain Cocq, il cittadino francese di 57 anni, affetto da una malattia incurabile, che aveva deciso di interrompere le cure, l'alimentazione e l'idratazione, e di trasmettere la sua agonia sui social media, dopo che gli è stata negata l'eutanasia dal presidente francese Emmanuel Macron.

«Facebook mi sta impedendo di trasmettere video fino all'8 settembre. Ora è il vostro turno - si legge sul suo profilo - fate sapere cosa ne pensate dei metodi per ostacolare la libertà di 'espressione». «Le nostre regole non consentono la trasmissione di tentativi di suicidio in diretta», ha spiegato Facebook. Nella notte Cocq, che vive a Digione, aveva annunciato di aver sospeso le cure, l'alimentazione e l'idratazione per denunciare le disposizioni in vigore in Francia sul fine vita.

Alain ha 57 anni e ripete spesso di essere «malato terminale da 34». Soffre di una malattia estremamente rara per la quale non esistono cure. Le pareti delle sue arterie si restringono fino ad incollarsi, provocando ischemie per arresto o insufficienza della circolazione sanguigna nei tessuti e negli organi.
05-09-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy