METEO
BORSA
25/09/2020 15:47
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
«Abbiamo qualcosa che nessuno ha mai avuto prima»

Così il presidente Trump in una delle interviste con Bob Woodward (tutte registrate). Una vera e propria "arma fine di mondo" da garantire la supremazia sul pianeta

«Ho costruito un nucleare... un'arma che nessuno ha mai avuto prima in questo paese. Abbiamo qualcosa che non hai mai visto e non hai mai sentito. Abbiamo qualcosa di cui Putin e Xi non hanno mai saputo. Non c'è nessuno... quello che abbiamo è incredibile».

Così Donald Trump a proposito di una presunta "arma fine di mondo". Un ordigno così potente da garantire la supremazia sulle altre nazioni. Almeno stando a una delle dichiarazioni che lo stesso Trump ha rilasciato durante le interviste con Bob Woodward (tutte registrate). Una sparata per molti, tuttavia, riporta il Washington Post, Woodward stesso scrive che «fonti anonime gli hanno poi confermato che le forze armate statunitensi hanno una nuova armata segreta, di cui non forniscono dettagli, e che queste fonti erano sorprese che Trump l'avesse rivelata».

Da Trump ammissioni anche sulla pandemia: «Conoscevo bene la pericolosità del coronavirus, settimane prima che cominciasse a mietere vittime nel suo Paese, ma ha preferito sempre minimizzare per non creare panico».
Trump ha ammesso di aver saputo settimane prima della prima morte confermata da Covid-19 negli Stati Uniti che il virus era pericoloso, disperso nell'aria, altamente contagioso e «più mortale persino delle peggiori influenze» e che lo ha ripetutamente minimizzato pubblicamente. «Ho agito in modo da ridurre il panico sul virus».
10-09-2020


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy