METEO
BORSA
23/10/2020 23:16
ECONOMIA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Pagamenti elettronici, rimborsi fino a 300

Palazzo Chigi: «Per la modernizzazione del Paese si punta a cambiare le abitudini di pagamento dei consumatori, in linea con l'Europa»

Tremila euro di "super cashback" per i primi 100 mila cittadini che usano maggiormente la carta di credito. Ecco la novità che il governo è pronto a inserire nella legge di Bilancio, per promuovere la diffusione dell’uso della moneta elettronica nelle transazioni.

In serata la Presidenza del Consiglio fa trapelare i dettagli sul meccanismo di cashback che Giuseppe Conte ha descritto in un'intervista al quotidiano La Stampa. Dal primo dicembre è previsto dunque un cashback, cioè un rimborso del 10% su quanto si spende con la carta: il rimborso, in concreto, sarà di un massimo di 300 euro e andrà a chi spenderà fino a 3000 euro. Non è la sola novità. Il bonus befana si chiamerà adesso super cashback e sarà di 3000 euro l'anno. Come il cashback ordinario, sarà rimborsato ogni sei mesi. I 100 mila cittadini che useranno maggiormente la carta - quelli cioè che faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa - avranno un rimborso di 3000 euro l'anno.

«Per la modernizzazione del Paese – spiegano da Palazzo Chigi – si punta a cambiare le abitudini di pagamento dei consumatori, in linea con l'Europa, per un sistema più digitale, più veloce, più semplice e trasparente».
25-09-2020

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy