METEO
BORSA
27/09/2021 19:18
HI-TECH
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Nobel a scopritori virus che causa l'epatite C

Premio ai virologi americani Harvey J. Alter e Charles M. Rice, e al britannico Michael Houghton. Grazie a loro esami del sangue più precisi e medicinali mirati

Il Nobel per la Medicina 2020 è stato assegnato ai virologi che per primi hanno saputo individuare un virus responsabile dell'epatite C fino a poco tempo fa incurabile, contribuendo così a salvare molte vite. Per la Fondazione Nobel, le loro scoperte hanno «rivelato la causa di molte epatiti la cui origine era ignota, aprendo la via alla diagnosi attraverso l'analisi del sangue e la realizzazione di farmaci che hanno salvato milioni di vite».

I vincitori del Nobel per la Medicina 2020 sono dunque i virologi americani Harvey J. Alter e Charles M. Rice, e il britannico Michael Houghton. Alter, 85 anni, è nato nel 1935 a New York e si è laureato nell'Università di Rochester, dove ha continuato a lavorare per un periodo per poi trasferirsi a Seattle. Dal 1961 ha lavorato per i National Institutes of Health (Nih), tranne un breve periodo nel quale ha lavorato nella Georgetown University. Rice (65 anni) è nato nel 1952 a Sacramento e si è laureato nel 1981 California Institute of Technology (Caltech). Dal 1986 ha lavorato nella Washington University School of Medicine a St Louis. Dal 2001 insegna alla Rockefeller University di New York, dove fino al 2018 ha diretto il Centro di ricerca sull'epatite C. Il britannico Houghton si è laureato nel 1977 nel King's College di Londra e in seguito ha lavorato per le aziende G. D. Searle & Company e Chiron. Dal 2010 insegnato nell'Università di Alberta.

Stando ai dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, si stima che ci siano oltre 70 milioni di casi di epatite in tutto il mondo e 400mila decessi ogni anno. La malattia è cronica e una delle principali cause di infiammazione del fegato e cancro. Il prestigioso premio consiste in una medaglia d'oro e un premio in denaro di 10 milioni di corone svedesi (oltre 1.118.000 di dollari), grazie a un lascito lasciato 124 anni fa dall'ideatore del premio, l'inventore svedese Alfred Nobel.
06-10-2020


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy