METEO
BORSA
24/10/2020 00:15
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Covid Italia, ipotesi coprifuoco dalle 22

Il Cts: «Alla luce della nuova fase servono misure più stringenti per far fronte al progressivo aumento dei contagi». Il Pd chiede vertice urgente a Conte

L'aumento dei casi di contagio potrebbe portare il governo a nuove misure restrittive. Si lavora a Palazzo Chigi dunque su diverse ipotesi, tra cui anche l'istituzione di un coprifuoco, come già stabilito in Francia, dalle ore 21 o dalle 22 fino all'alba, con relative sanzioni per trasgressori e recidivi, sta prendendo quota. Con un tweet di poche battute Giuseppe Conte ha lanciato un nuovo appello agli italiani: «Rispettiamo le nuove disposizioni, seguiamo le raccomandazioni, facciamo del bene al nostro Paese...».

«Alla luce dei nuovi dati emersi e della nuova fase servono misure più stringenti per far fronte al progressivo aumento dei contagi», è il pressing sul governo che arriva da ambienti del Comitato Tecnico Scientifico affinché si giunga a provvedimenti più restrittivi in tempi rapidi che superino l'attuale Dpcm, anche in vista del weekend. Oltre al coprifuoco sul tavolo c'è la didattica a distanza almeno per le scuole superiori.

«Ho chiesto ieri al presidente Conte una riunione appena sarà rientrato da Bruxelles per decidere senza indugio nuove misure nazionali per contenere il contagio, ovviamente d'intesa con le Regioni» ha ad esempio dichiarato Dario Franceschini, capo delegazione Pd al governo. Considerati i nuovi numeri dell'epidemia, il capodelegazione del Pd al governo, il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, ha chiesto al presidente del Conte, un vertice di maggioranza dedicato a nuove misure nazionali da adottare per contenere la diffusione del coronavirus, d'intesa con le Regioni: «Ho chiesto ieri al presidente Conte una riunione per decidere senza indugio nuove misure nazionali per contenere il contagio, ovviamente d'intesa con le Regioni».
16-10-2020


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy