METEO
BORSA
27/09/2021 17:41
Zalando
ECONOMIA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Luce, Cingolani: «La bolletta aumenterà del 40% il prossimo trimestre»

Il ministro: «Succede perché il prezzo del gas aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta. Queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle»

«La bolletta elettrica aumenta del 40% nel prossimo trimestre». A dirlo è il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, intervenuto a Genova durante il convegno "Verso una transizione sociale" organizzato dalla Cgil. «Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%, queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle».

«Succede - ha detto Cingolani - perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta. Nessuno mette in discussione che la transizione ecologica vada fatta il prima possibile, senza indugi e con sacrifici enormi. Ci credo eccome alla transizione ecologica, ma non può essere fatta a spese delle categorie vulnerabili. Queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle». Ma le aspettative sono di ulteriori aumenti dei prezzi delle materie prime e questo si ripercuoterebbe ancora una volta sulle tariffe di luce e gas che l’Arera rivede ogni trimestre. Il prossimo aggiornamento è previsto entro il 30 settembre e sarà relativo al quarto trimestre. Sull’aumento del costo dell’energia e il suo impatto sulle bollette «lo scorso trimestre siamo riusciti a tamponare un aumento di qualche miliardo - aveva già dichiarato lo stesso Cingolani qualche giorno fa su Sky TG24 - però non possiamo andare a tamponare ogni trimestre, bisogna fare qualcosa di strutturale. Stiamo elaborando una serie di interventi strutturali, qualcosa che deve rimanere, anche a livello fiscale».

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori, per le famiglie si prepara una stangata di 247 euro su base annua che peserà sulla ripresa nazionale.
13-09-2021


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy