METEO
BORSA
07/12/2021 16:06
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Berlusconi: «Draghi al Quirinale? Più utile come premier»

Così il leader di Forza Italia giovedì arrivando al pre-vertice del Ppe a Bruxelles. Salvini: «Ok centrodestra se Berlusconi si candida al Quirinale»

Mario Draghi sarebbe un ottimo presidente della Repubblica ma è più utile come premier. Lo pensa il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che lo ha anche detto ai giornalisti arrivando al pre-vertice del Ppe a Bruxelles. E a chi gli chiedeva di sé stesso al Colle, il numero uno di Forza Italia ha risposto: «Berlusconi come lo vedo? Lo vedo in forma dopo un pò di acciacchi dovuti al Covid e non ha per il momento idea al riguardo».

«Non credo proprio che» alcuni distinguo da parte degli alleati di Centrodestra per esempio sul Green Pass «possano regalare Draghi alla sinistra - ha spiegato ancora Berlusconi -. Draghi ha con me un rapporto antico e solidissimo, sono stato io che vincendo le obiezioni forti di un mio ministro, Tremonti, l'ho portato a governatore della Banca d'Italia». «Ci deve essere assoluta tranquillità da parte dei leader europei sul fatto che il Centrodestra italiano è lontano da ogni estremismo e da ogni ritorno al passato», dice l'ex premier. «Nel Centrodestra i valori e le idee fondanti sono quelle portate da Forza Italia che è stato il soggetto federatore del Centrodestra e ha imposto la Carta dei valori scritta da noi che deriva in gran parte da quella del Ppe».

Berlusconi ha risposto anche alle domande sulla situazione interna del suo partito, dopo che Maria Stella Gelmini ha dichiarato di sentirsi «profondamente a disagio». «Io non so cosa è successo al ministro Gelmini, le dichiarazioni di ieri sono anche contrarie assolutamente alla realtà. Per esempio per quanto riguarda i rapporti con i nostri ministri al governo c'è sempre stata una riunione dei tre i ministri con i vertici di Forza Italia ogni settimana. Oggi i giornali hanno parlato di separazione, tutte cose esagerate e non c'è assolutamente nulla di cui io mi debba preoccupare».

Tornando al tema presidenza della Repubblica, Matteo Salvini non ha dubbi: «Sillvio Berlusconi al Quirinale? Ok del centrodestra se decide di candidarsi». E ancora: «Berlusconi sta decidendo. Ovviamente se decidesse di scendere in campo lui, come leader di uno dei partiti del centrodestra, avrebbe tutto il nostro sostegno. Ma dovete chiederlo a lui».
21-10-2021

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy