METEO
BORSA
25/01/2022 02:59
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Il Papa: «Ferire una donna è oltraggiare Dio»

Così il Santo Padre nell'omelia della Messa di capodanno a San Pietro: «Il nuovo anno inizia nel segno della Madre. Lo sguardo materno è la via per rinascere e crescere»

«Quanta violenza c’è nei confronti delle donne, basta! Ferire una donna è oltraggiare Dio, che da una donna ha preso l’umanità - non da un angelo, non direttamente: da una donna». Così, papa Francesco durante l’omelia della Messa del 1° gennaio, Giornata mondiale per la pace.

Il Santo Padre dunque è tornato sul tema della violenza sulle donne, cui aveva dedicato un passaggio della benedizione Urbi et Orbi, a Natale. Il pontefice ha dedicato gran parte della sua riflessione nell’omelia nella basilica di San Pietro al tema della pace: «C’è bisogno di gente in grado di tessere fili di comunione, che contrastino i troppi fili spinati delle division. La Chiesa è madre, la Chiesa è donna. Il 2022 deve essere nel segno della madre: lo sguardo materno è la via per rinascere e crescere. Le madri, le donne guardano il mondo non per sfruttarlo, ma perché abbia vita: guardando con il cuore, riescono a tenere insieme i sogni e la concretezza, evitando le derive del pragmatismo asettico e dell’astrattezza. E mentre le madri donano la vita e le donne custodiscono il mondo, diamoci da fare tutti per promuovere le madri e proteggere le donne».

Durante l’Angelus seguito alla celebrazione della Messa, Francesco ha poi ricambiato il saluto che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli aveva rivolto nel suo messaggio di fine anno. «Ricambio di cuore e con gratitudine il saluto del signor presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella», «e assicuro la mia preghiera per lui e per il popolo italiano».
01-01-2022

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy