METEO
BORSA
05/07/2022 15:34
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Ruby, il pm chiede 6 anni di carcere per Berlusconi

Il fondatore di Forza Italia è imputato per il reato di corruzione in atti giudiziari insieme ad altre 28 persone. Il legale dell'ex premier: «Il reato non c'è»

Sono arrivate le richieste di condanne per il processo Ruby ter. Il procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano e il pm Luca Gaglio hanno chiesto una condanna a 6 anni di reclusione per Silvio Berlusconi imputato per corruzione in atti giudiziari e la confisca all'ex premier di circa 10,8 milioni di euro e quattro immobili, usati secondo l'accusa per corrompere le ospiti di Arcore.

Per Karima El Mahroug, soprannominata Ruby, i magistrati chiedono 5 anni. Ruby è accusata di falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari. I pm hanno chiesto anche la confisca di 5 milioni di euro a carico della donna come «prezzo del reato». Confisca da 3 milioni di euro, invece, è stata chiesta anche a carico di Luca Risso, ex compagno della giovane. Tra le richieste quella di condannare Maria Rosaria Rossi, senatrice ed ex fedelissima del Cavaliere, a 1 anno e 4 mesi per falsa testimonianza, che spiega: «Ho piena fiducia nell'operato della magistratura. Chiarirò la mia posizione nelle udienze che seguiranno». Accusa contestata anche al giornalista Carlo Rossella per il quale sono stati chiesti 2 anni. Chieste condanne fino a 5 anni per venti ragazze, ex ospiti delle serate di Arcore, il cui silenzio sarebbe stato comprato dall'ex premier. Chiesti 6 anni e 6 mesi per Luca Risso. Da assolvere, per i pm, solo Luca Pedrini.

«È stata una corruzione percepita in modo peculiare dalle parti coinvolte - ha spiegato il pm Gaglio alla fine della requisitoria - prendere soldi per mentire sembrava normale, "d'altronde è l'ex presidente del Consiglio che ce lo chiede" è il ragionamento che facevano queste ragazze». Il processo va avanti il 29 giugno con gli interventi del legale di Ambra Battilana, parte civile per un'imputazione di calunnia, e poi coi primi interventi delle difese di Losi, Rossi, Rossella, Sorcinelli. Il 13 luglio sono previste ancora le difese. L'avvocato Federico Cecconi, legale di Berlusconi, ai cronisti ha detto: «Non sono sorpreso, questo è un processo dove la Procura da anni continua con questa impostazione accusatoria e noi abbiamo argomenti solidi per arrivare all'assoluzione, il reato non c'è, tutto quello che è stato fatto oggetto di contestazione è smentibile».

Per il leader della Lega Matteo Salvini si tratta di un «altro processo, altra richiesta di condanna per Berlusconi per il “caso Ruby”. Ma basta, non se ne può più! 12 giugno, con i SÌ ai Referendum la Giustizia cambia». Anche Giorgia Meloni ha espresso solidarietà: «Piena vicinanza a Silvio Berlusconi, vittima di un accanimento giudiziario senza precedenti. Siamo convinti che anche questa volta saprà dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati». «Ancora una volta si usa la giustizia a fini politici. Da Milano arriva una assurda ed immotivata richiesta di condanna contro Berlusconi per una vicenda dalla quale è stato già assolto. Un accanimento inaccettabile contro un uomo che ha agito sempre con correttezza e trasparenza», scrive su Twitter Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia.
25-05-2022

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy