METEO
BORSA
30/09/2022 13:15
SPORT
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Addio a Gianni Clerici, la voce del tennis

Giornalista, commentatore, scrittore ed ex tennista, aveva 91 anni. Celebri le sue telecronache di tennis in coppia con Rino Tommasi. È scomparso a Bellagio, sul lago di Como

Addio al giornalista, scrittore e telecronista Gianni Clerici, scomparso oggi a Bellaggio, su lago di Como, all'età di 91 anni. La sua salute era peggiorata dopo un ictus che lo aveva colpito nel 2020. Maestro di giornalismo sportivo, noto a livello internazionale per la sua conoscenza del tennis, è stato inserito nel 2006 nella International Tennis Hall of Fame, secondo italiano presente dopo Nicola Pietrangeli (insignito del riconoscimento nel 1986).

Italo Calvino lo aveva definito «uno scrittore in prestito allo sport». E in coppia con l'amico Rino Tommasi è stato protagonista di irresistibili telecronache oltre che autore di monografie monumentali come «Wimbledon», così come di romanzi, poesie, racconti e testi teatrali. Nato come Giovanni Clerici a Como il 24 luglio 1930, si era affermato come giornalista sportivo specializzato nel tennis, sport che ha praticato con buoni risultati vincendo due titoli italiani juniores di doppio in coppia con Fausto Gardini (1947 e 1948) e sempre da juniores ha raggiunto la finale del singolare nel 1950. Sempre nel 1950 ha conquistato la «Coppa de Galea» a Vichy, bissando il successo nel 1952 al «Monte Carlo New Eve Tournament». Come singolarista ha partecipato ai tornei di Wimbledon (1953) e Roland Garros (1954), fermandosi sempre al primo turno.
06-06-2022


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy