METEO
BORSA
30/09/2022 13:16
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Centrodestra: trovata l'intesa su premier e collegi

Sono 221 quelli uninominali che verranno ripartiti nella coalizione in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre (FdI ne avrà 98, Lega 70, Forza Italia 42)

Accordo tra i leader del centrodestra con l'obiettivo di vincere le prossime elezioni sulla base di un programma condiviso. La coalizione proporrà quale «premier l'esponente indicato da chi avrà preso più voti», si legge nella nota congiunta del centrodestra. «È stata trovata intesa per correre insieme nei 221 collegi uninominali selezionando i candidati più competitivi in base al consenso attribuito ai partiti. Si presenterà una lista unica nelle circoscrizioni estere e ha istituito il tavolo del programma che si insedierà nelle prossime ore».

La spartizione dei collegi elettorali definita nel vertice di centrodestra prevede, a quanto si apprende, 98 seggi a FdI, 70 alla Lega, 42 a Forza Italia, compreso l'Udc, e 11 a Noi con l'Italia più Coraggio Italia. La decisione dopo l'incontro avvenuto nella serata di mercoledì. Una intesa che salva di fatto la regola del 2018: il partito che prenderà più voti nel centrodestra il 25 settembre avrà la "prelazione" sul nome per Palazzo Chigi. Ed è salva la linea di Giorgia Meloni che voleva regole chiare ancora prima delle liste.
28-07-2022

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy