METEO
BORSA
30/09/2022 13:12
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Berlusconi: «Andrò in Senato. Meloni? È pronta»

Calenda: «Con Renzi accordo di fondo raggiunto. Mio obiettivo tenere Draghi a Palazzo Chigi». Spunta ipotesi Carfagna leader, ma lei si defila: «Non sarò io». Letta: giovedì nuovo simbolo Pd

Penso che mi candiderò al Senato, così faremo tutti contenti, dopo aver ricevuto pressioni da tanti, anche fuori da Forza Italia». Lo annuncia il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a «Radio Anch'io» su Rai Radio 1. «Noi abbiamo sempre detto che chi ha più voti, verrà proposto al capo dello Stato come candidato-premier. Se sarà Giorgia Meloni io sono sicuro che si dimostrerà adeguata al difficile». Speiga il leader di Forza Italia: «Io non mi appassiono molto a questa competizione, mi interessano molto di più le cose da fare per caratterizzare il centrodestra di governo. Quando nel '94 io e Martino elaborammo la proposta della flat tax esaminammo l'esperienza di 54 stati che adottarono quella soluzione: quella formula fece aumentare le entrate, fa riemergere il sommerso e fa crescere l'economia e gli investimenti, quindi le entrate». «Comunque siamo persone responsabili, procederemo con gradualità, non intendiamo fare nuovo deficit».

Sul fronte opposto, l'intesa elettorale tra Azione e Iv è più vicina? «Spero di sì. Ci sono tutte le premesse. Io con Renzi ho governato quattro anni, abbiamo sempre litigato però le cose le abbiamo fatte». Così il leader di Azione, Carlo Calenda, intervistato a Omnibus su La7. «Con Italia Viva stiamo lavorando a lista unica con una chiara indicazione della leadership e il nome dei suoi simboli. Potrebbe essere Mara Carfagna? Non credo. Azione e Iv sono due partiti che condividono buona parte del programma. Per ora c’è sintonia sulle questioni di fondo. Tra i miei obiettivi c’è sempre quello di tenere Mario Draghi a Palazzo Chigi».

«Presenteremo giovedì il simbolo, che sarà il simbolo del Pd con qualche modifica». Lo annuncia il segretario del Partito democratico Enrico Letta a Filorosso su Rai3. «Ho visto oggi che Forza Italia ha presentato il simbolo, su cui giganteggia Berlusconi. La differenza fondamentale tra la politica a cui penso io e la politica degli altri è che io credo di avere una comunità, di cui io sono il segretario. Dall'altra parte sempre i nomi, per Salvini, per Calenda, per Berlusconi, per la Meloni. No, la gente vota per il Partito democratico, io credo nella comunità, credo a questa idea. La comunità del Pd è con i nostri candidati, donne, giovani, e i candidati dei partiti con cui abbiamo deciso di fare le liste insieme. Voglio citare Roberto Speranza e Articolo 1, i cattolici di Demos, i socialisti, il movimento dei Repubblicani europei».
10-08-2022

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy