METEO
BORSA
25/04/2024 08:42
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
«Qualcuno ritiene che il governo volesse far morire 60 persone?»

La premier Meloni rompe il silenzio e replica alle critiche piovute in questi giorni dalle opposizioni dopo il tragico naufragio. «Prossimo Cdm a Steccato di Cutro». No alle dimissioni di Piantedosi

«Alla prossima occasione, riuniremo a Cutro il Cdm per dare un segnale». Dagli Emirati Arabi Uniti, da Abu Dhabi, dove è in visita istituzionale accompagnata, fra gli altri, dal ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani e dall'ad di Eni Claudio Descalzi, così la premier Giorgia Meloni parla della tragedia calabrese mentre la conta delle vittime del naufragio al largo di Crotone sale a 70 dopo il ritrovamento del corpo di due bambini sabato mattina.

Meloni, rompendo il silenzio di questi giorni e replicando alle critiche piovutedalle opposizioni, dice: «Sono rimasta colpita dalle ricostruzioni di questi giorni. Queste persone non erano in condizione di essere salvate da qualcuno che non ha voluto salvarle», spiega Meloni, aggiugendo: «Qualcuno può davvero sostenere in coscienza che questo governo non ha voluto evitare la morte di settanta persone, tra cui bambini di tre anni?». La presidente del Consiglio poi aggiunge: «Da Frontex non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione di emergenza, non siamo stati avvertiti che l'imbarcazione rischiava il naufragio. Questa vicenda nulla ha a che fare con i provvedimenti del governo sulle Ong. Noi continuiamo a lavorare per fermare i flussi dell'immigrazione illegale per impedire che la gente muoia, abbiamo continuato a salvare tutte le persone quando sapevamo che erano a rischio».

Per Meloni taglia corto sulla questione delle possibili dimissioni del ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, finito nel mirino delle minoranze in Parlamento: «Le opposizioni chiedono le dimissioni di un ministro diverso al giorno, non fa più notizia».
04-03-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy