METEO
BORSA
02/03/2024 14:24
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Terremoto in Umbria, inizia la conta dei danni

Dopo le scosse, sono decine gli edifici inagibili. A Pierantonio risulta impraticabile quasi l'80% delle abitazioni. Nella notte la terra ha tremato a Udine: sisma di magnitudo 3.3

A due giorni dalle scosse che hanno interessato la zona umbra tra Umbertide e Pierantonio, da una prima conta dei danni, stando ai vigili del fuoco, sono decine gli edifici risultati inagibili dopo i controlli sul territorio. A Pierantonio, quasi l'80 per cento delle abitazioni presenta impraticabilità di vario genere, mentre sono ripresi in mattinata i sopralluoghi nelle abitazioni private.

Nella piccola frazione, i vigili del fuoco hanno attuato diverse ordinanze di sgombero, specialmente nella parte centrale e più antica del piccolo paese, e chiuso la chiesa a causa anche del campanile danneggiato. 116 le persone ancora ospiti delle palestre di Pierantonio e Umbertide per la notte. La Protezione civile, che si è occupata di fornire loro la cena, ha offerto aiuto anche agli 80 i cittadini di Sant'Orfeto.

La terra però non smette di tremare: in nord Italia, una scossa di magnitudo 3.3 si è verificata alle 3.56 a 5 chilometri da Preone, piccolo comune in provincia di Udine, a una profondità di circa 12 km. Il terremoto è stato localizzato manualmente dal Centro di ricerche sismologiche dell’Ogs, l'Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale.
11-03-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy