METEO
BORSA
16/06/2024 20:52
SPORT
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Montecarlo, impresa Musetti: Djokovic battuto

L'azzurro rimonta il numero 1 del mondo: 4-6 7-5 6-4. Ai quarti affronterà Sinner che si salva contro Hurkacz. Berrettini costretto al ritiro per un problema fisico

Lorenzo Musetti show a Montecarlo. L'azzurro batte Novak Djokovic in una partita infinita e si qualifica per i quarti di finale del torneo monegasco, dove ora in uno storico derby affronterà Jannik Sinner, reduce dalla rimonta vincente contro Hurkacz (ha dovuto annullare anche un match-point). La gioia della giornata offuscata solo dal ritiro di Matteo Berrettini, che cede il passo a Rune senza scendere in campo: problema agli addominali per lui.

4-6, 7-5, 6-4 il punteggio per Musetti, bravo a rialzare la testa dopo essere stato a due game dal tracollo. Djokovic ha iniziato il match senza rischiare eccessivamente confermandosi un muro da fondo. E nonostante la girandola di beak (cinque nel primo parziale) riesce a portarsi avanti: 6-4 per il serbo. Nel secondo set, solo in tre occasioni il giocatore al servizio ha tenuto la battuta: Nole, sul 4-2, sembrava deciso a chiudere, ma ha perso il servizio e poi la testa, complici il giudice di sedia e quello di linea, che hanno innervosito Nole chiamando buona una palla in realtà lunga. Lorenzo ha quindi strappato ancora il servizio sul 5-4 ma, al momento di andare a servire il set, dopo essere andato 30-0 non ha affondato e ha lasciato a Nole la possibilità di rientrare. Incredibilmente, però, è arrivato un altro break, addirittura a zero e, Musetti non si è lasciato sfuggire l'occasione. Nel terzo parziale, la pioggia ferma la contesa per un’ora e, al rientro, quando erano già passate le 19, l'azzurro fa il break che lo porta sul 5-3 e infine al 6-4 che chiude la gara. «Faccio fatica a non piangere, è un’emozione grandissima» ha detto alla fine del match. «Sono orgoglioso di me stesso, è stata una battaglia dura sotto il profilo fisico e mentale. All’inizio del match le condizioni non erano facili, c’era molto vento e non riuscivo a trovare il giusto equilibrio con il lancio di palla. Poi ho lottato fino all’ultimo punto anche se mi si è bloccata un po’ la mano nei primi due match pont».

Nel derby dei quarti di finale, Musetti trova l'amico-rivale Jannik Sinner, che alla fine la spunta su Hubi Hurkacz dopo essere stato sotto di un set e un break e davanti a un match point nel tie-break del secondo parziale: il numero 8 al mondo vince una partita delle sue, stringendo i denti, con il punteggio di 3-6 7-6 6-1, e si regala i quarti di finale a Monaco.
13-04-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy