METEO
BORSA
02/03/2024 13:42
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Paesi nordeuropei promuovono propaganda antirussa

Lo scrive in una dichiarazione la portavoce Maria Zakharova. «Distrutta una roccaforte ucraina vicino a Ugledar». Teixeira: pubblicate informazioni segrete già a febbraio 2022

Il ministero degli Esteri russo accusa i governi nordeuropei di essere gli artefici di provocazioni mediatiche per screditare Mosca. Sono i governi e i servizi speciali di Danimarca, Norvegia, Finlandia e Svezia a guidare «le provocazioni dei media in questi Paesi sull'attività dell'intelligence russa", seondo quanto riportato dalla portavoce Maria Zakharova. «Pochi giorni fa è stato mostrato il primo reportage che fa parte delo progetto dei giornalisti scandinavi "War in the Shadows". Si tratta essenzialmente di una promozione coordinata della falsa narrativa secondo cui la Russia avrebbe trascorso molti anni a impegnarsi in 'attività sovversive' nei Paesi del Nord Europa. Un'altra serie di prodotti simili è in arrivo. È ovvio che la provocazione è stata architettata dai governi - la chiosa - perché queste emittenti televisive sono strettamente collegate e finanziate dallo Stato e dai servizi speciali, non solo di questi Paesi ma anche dei loro gestori d'oltremare».

Intanto il gruppo tattico russo orientale ha distrutto una roccaforte ucraina vicino alla città di Ugledar. Lo riferisce la Tass, che ha parlato col portavoce del gruppo, Alexander Gordeyev. «L'equipaggio di un lanciarazzi pesante TOS-1 ha distrutto la roccaforte e le truppe del nemico vicino a Ugledar, nell'area meridionale del Donetsk». Le forze russe avrebbero così impedito agli ucraini di svolgere una missione di ricognizione di combattimento nella zona, causando anche delle vittime tra i militari.

Nuove rivelazioni poi sul clamoroso caso di spionaggio negli Usa. Pare infatti che già a febbraio 2022, subito dopo l'invasione russa dell'Ucraina, un profilo utente che corrisponde a quello di Airman Teixeira, la talpa del Leaks, ha iniziato a pubblicare informazioni segrete su Discord.
Lo scrive il New York Times. Le nuove rivelazioni condivise in una chat della piattaforma riguardavano dettagli sul conflitto, movimenti di soldati e attività di spie di Mosca, oltre ad aggiornamenti sugli aiuti inviati all'Ucraina.
22-04-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy