METEO
BORSA
25/04/2024 08:39
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Migranti, dalla Francia nuovo attacco all'Italia

Stéphane Séjourné, portavoce di Reinassance: «L’estrema destra francese prende per modello l’estrema destra italiana». La replica di Salvini: «Toni inaccettabili»

Nuovi attriti tra Parigi e Roma. L'affondo stavolta è del capo del partito di Emmanuel Macron Renaissance, Stéphane Séjourné, citato da Le Figaro in un articolo sulla crisi tra Italia e Francia. «L'estrema destra francese prende per modello l'estrema destra italiana. Si deve denunciare la loro incompetenza e la loro impotenza. Meloni fa tanta demagogia sull'immigrazione clandestina: la sua politica è ingiusta, disumana e inefficace». Le Figaro sintetizza l'obiettivo delle parole del ministro Gérald Darmanin - che la settimana scorsa ha scatenato la crisi tra Roma e Parigi - con «attaccare Giorgia Meloni per mettere in difficoltà Marine Le Pen».

Già in precedenza, Sejourné aveva già espresso su Twitter dando ragione a Darmanin venerdì scorso: «Gérald Darmanin ha avuto ragione a denunciare l'incompetenza e l'impotenza dell'estrema destra europea di fronte all'immigrazione clandestina. Sapevamo che il loro approccio non è né giusto né umano: constatiamo oggi che è anche inefficace». Alle parole di Sejourné ha replicato su Twitter il vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini: «Toni inaccettabili e offensivi. La Francia non può dare lezioni a nessuno. Portino rispetto al governo italiano».
10-05-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy