METEO
BORSA
16/06/2024 21:27
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Senato, respinta mozione sfiducia a Santachè

111 no, 67 i sì. Lei: "Una bellissima giornata". Azione e Italia Viva non ha preso parte al voto. Richiami del presidente La Russa ai banchi dell'opposizione e a quelli della maggioranza

L'aula del Senato ha votato contro la mozione di sfiducia presentata dal Movimento 5 Stelle (M5S) nei confronti del Ministro del Turismo Daniela Santanchè. Il risultato del voto è stato di 111 no e 67 sì. I senatori di Azione-Italia Viva, come annunciato in precedenza dal capogruppo Enrico Borghi, hanno scelto di non partecipare al voto.

La mozione di sfiducia era stata proposta da Stefano Patuanelli ed era stata appoggiata dal Partito Democratico (Pd) e da Azione ma non dal Terzo Polo. La votazione si è svolta per appello nominale, e durante il processo, la Ministra Santanchè si è intrattenuta con i parlamentari della maggioranza, che l'hanno salutata con abbracci e baci. Solo dopo qualche minuto trascorso in compagnia dei colleghi, la Ministra ha lasciato l'aula del Senato. "Una bellissima giornata" ha detto la ministra del Turismo alla fine del voto.

Durante il dibattito in aula, si è registrato un acceso scontro tra i membri dell'opposizione e quelli della maggioranza. Il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ha richiamato più volte l'attenzione dei senatori sia del Fratelli d'Italia (Fdi) che del Movimento 5 Stelle (M5S) e del Partito Democratico (Pd) per mantenere l'ordine e il rispetto reciproco. In particolare, il senatore Francesco Zaffini (Fdi) ha rivolto un attacco personale ad Alessandra Maiorino del Movimento 5 Stelle, e il senatore del Pd Filippo Sensi ha risposto invitandolo al silenzio. Il presidente del Senato ha dovuto intervenire nuovamente, affermando il suo ruolo di presidenza dell'aula e richiamando all'ordine i partecipanti.

Successivamente, il ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci, ha replicato alle critiche del senatore Verini del Partito Democratico (Pd) riguardo alla sua presenza in Aula durante il voto sulla mozione. Musumeci ha affermato che la sua presenza era giustificata in quanto era stato richiesto dalle opposizioni per partecipare alla seduta del Senato, mentre era costantemente in contatto con il dipartimento nazionale di Protezione Civile per seguire gli sviluppi delle situazioni di emergenza legate al maltempo dal Nord alla Sicilia. Ha sottolineato che le critiche e le polemiche non erano appropriate, specialmente considerando la gravità della situazione affrontata dal paese.
26-07-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy