METEO
BORSA
24/07/2024 10:13
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Esplosioni a Kiev. Sindaco: «State nei rifugi»

Frammenti di razzo su ospedale. Zaporizhzhia, colpito hotel usato da funzionari Onu. Kiev attaccata con missili ipersonici Kinzhal. Abbattuto drone nei cieli di Mosca

La Russia ha dichiarato di aver intercettato e abbattuto altri due droni ucraini. Secondo il governatore di Kursk, Roman Starovoyt, che ha diffuso la notizia tramite Telegram, i due droni erano diretti verso Kursk, una regione situata nell'ovest della Russia. "Intorno alle 23, le forze di difesa aerea hanno abbattuto due velivoli senza pilota ucraini diretti a Kursk", ha comunicato Starovoyt, elogiando "i nostri soldati" per il loro impegno e la loro professionalità. Il ministero della Difesa di Mosca ha confermato che la notte precedente erano stati abbattuti 13 droni che si dirigevano verso Mosca e Sebastopoli.

Nel frattempo, l'attacco missilistico russo di ieri a Zaporizhzhia ha causato la morte di una persona e almeno 16 feriti. L'obiettivo dell'attacco è stato un hotel spesso utilizzato dal personale delle Nazioni Unite e dalle organizzazioni non governative. Denise Brown, coordinatrice umanitaria dell'ONU in Ucraina, ha espresso sconcerto per l'attacco all'hotel Reikartz sul fiume Dnipro, come riportato da Reuters.

Esplosioni sono state udite anche a Kiev, e frammenti di un missile russo sono caduti sul terreno di un ospedale pediatrico nel distretto di Obolon della capitale ucraina. Secondo le fonti dell'emittente pubblica ucraina Suspilne e dell'Amministrazione militare della città, Kiev è stata attaccata con missili ipersonici Kinzhal, ma tutti gli obiettivi nemici sono stati abbattuti. Il portavoce dell'Amministrazione militare della capitale ucraina, Mykhailo Shamanov, ha reso nota questa informazione al canale tv Kyiv24, come riportato da Rbc-Ucraina.

Dmitry Medvedev, vice capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, ha espresso il desiderio di vedere l'Ucraina arrendersi, anche se non è sicuro che ciò conduca effettivamente alla pace con la Russia. Attraverso Telegram, ha scritto: "Le persone che soffrono nelle trincee di un Paese diviso hanno davvero bisogno solo di arrendersi, il che, forse, aprirebbe la strada alla pace. Ma la pace non è voluta né a Washington né a Kiev".
11-08-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy