METEO
BORSA
02/03/2024 14:52
Zalando
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Malagrotta, indagine per rogo doloso

La procura di Roma apre un fascicolo. L'incendio nella discarica è stato spento entro 24 ore con 100 vigili al lavoro. Domani sopralluogo della Commissione eco-mafie

La Procura di Roma ha aperto un dossier di indagine relativo all'incendio che ha scosso l'impianto di smaltimento dei rifiuti di Malagrotta lo scorso fine settimana. L'inchiesta, guidata dall'aggiunto Giovanni Conzo, ha preso avvio grazie alle dettagliate informazioni fornite dai vigili del fuoco a piazzale Clodio. Le autorità giudiziarie hanno proceduto al sequestro delle telecamere di sorveglianza presenti e hanno ordinato approfonditi accertamenti tecnici.

Domani, la Commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività illecite collegate al ciclo di rifiuti e ad altri reati ambientali e agroalimentari condurrà un'ispezione sul luogo dell'incidente. Il presidente della Commissione, Jacopo Morrone, già il 24 dicembre, aveva attivato gli uffici per organizzare un sopralluogo. L'evento è programmato per il 28 dicembre, seguito da una serie di audizioni al fine di esaminare una situazione che si prospetta di notevole gravità, non solo dal punto di vista ambientale e sanitario, ma anche per quanto riguarda la gestione dei rifiuti a Roma, già in una fase di estrema difficoltà.

Le misurazioni dei livelli di diossina, al momento, non destano preoccupazioni. Va ricordato che l'ultimo grave incendio, con correlati allarmi diossina, si è verificato solo sei mesi fa, a giugno. Nel raggio di 6 km, resta ancora vietata l'attività sportiva all'aperto, così come la raccolta e il consumo di prodotti ortofrutticoli. Le quattro centraline della rete di monitoraggio della qualità dell'aria più vicine al luogo del maxi-incendio non hanno registrato, per quanto riguarda le polveri sottili (PM10), valori diversi da quelli del giorno precedente, tutti compresi tra 31 e 35 mg/m3, ben al di sotto del limite legale di 50 mg/m3. Sono attese le rilevazioni più precise dell'Arpa per l'area circostante.
27-12-2023


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy