METEO
BORSA
02/03/2024 13:26
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Almeno 48 i morti per il terremoto in Giappone

Ancora diverse persone sarebbero però sotto le macerie e si scava alla ricerca di sopravvissuti. Il Governo ha inviato mille soldati. Impianti nucleari sotto controllo. Annullato il discorso di inizio anno dell'imperatore

Il terremoto di magnitudo 7.6che ha colpito il Giappone il primo dell'anno ha provocato almeno 48 morti e oltre 50 persone ferite, secondo le autorità della prefettura di Ishikawa, la zona più vicina all'epicentro delle scosse. Lo sciame sismico continua, e nella prefettura di Ishikawa più di 200 case sono state inghiottite dalle fiamme, mentre oltre 100 edifici residenziali sono crollati, intrappolando alcune persone sotto le macerie.

Le operazioni di soccorso sono ancora in corso con vigili del fuoco e unità delle Forze di autodifesa giapponesi inviate per collaborare. Il Primo Ministro Fumio Kishida ha dichiarato "numerosi morti" e danni ingenti, annunciando l'invio di truppe delle forze di autodifesa nelle aree colpite per fornire assistenza. Il discorso di inizio anno dell'imperatore è stato annullato a causa della situazione di emergenza.

Il terremoto ha innescato uno tsunami con onde alte più di un metro, costringendo migliaia di persone a evacuare le proprie case. Durante le vacanze di Capodanno, sono stati registrati oltre 50 terremoti di magnitudo superiore a 3.2 nella regione, causando allarme tra la popolazione. Il governo ha emesso un'allerta tsunami, ordinando a decine di migliaia di persone di evacuare.

Le autorità stanno ancora valutando l'entità dei danni, con appartamenti a Tokyo, a circa 300 chilometri di distanza, che hanno avvertito il sisma. Oltre otto persone sono state segnalate intrappolate tra le macerie di edifici crollati. Le immagini sui social media mostrano la violenza delle scosse, con persone rifugiate in luoghi sicuri.

Circa 33.500 famiglie nelle prefetture di Toyama, Ishikawa e Niigata sono senza elettricità, e molte case sono crollate nella città di Suzu. La situazione è in continua evoluzione, e il governo sta collaborando con le municipalità locali per garantire la sicurezza dei residenti e coordinare gli sforzi di soccorso.
02-01-2024

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy