METEO
BORSA
25/04/2024 09:56
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Regionali Sardegna, Todde eletta presidente

Vittoria sul filo di lana: 45,4%, Truzzu al 45%. L'ex governatore Soru all'8,7%, Lucia Chessa all'1%. Polemiche per lo spoglio lento delle schede elettorali

Col 45,4% dei voti Alessandra Todde, candidata del Campo largo del centrosinistra (pd e M5S), vince la corsa alla presidenza della Regione Sardegna. Paolo Truzzu, candidato del centrodestra, si ferma al 45%. L'ex governatore Soru all'8,7%, Lucia Chessa all'1%. A Todde dunque il premio di maggioranza che assegna 36 seggi (il suo incluso) nel nuovo Consiglio regionale. Non sono bastate però 24 ore per concludere lo spoglio delle schede, generando un'accesa polemica tra centrodestra e centrosinistra.

Per quanto riguarda i partiti, il Pd ottiene circa il 13,8% e oltre 94mila voti, davanti a Fratelli d'Italia, che arriva al 13,6% (quasi 93mila voti), che nell'isola èil miglior risultato mai ottenuto alle regionali. Per la Lega, invece, netto calo rispetto a cinque anni fa: appena il 3,8%, pari a 25.589 voti. In totale il centrosinistra ha ottenuto 290.318 voti, pari al 42,6%, il centrodestra 333.050, cioè il 48,8%. Il voto disgiunto, quindi, ha decretatola sconfitta di Truzzu (FdI). Con oltre 53 mila voti, il M5S è al 7,8%, secondo partito della coalizione del Campo largo di centrosinistra che sostiene la vincitrice. Segue l'Alleanza Verdi Sinistra col 4,7% e quasi 32mila voti.
27-02-2024


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy