METEO
BORSA
25/04/2024 08:59
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Nuovo codice della Strada, sanzioni inasprite

Dopo il via libera della Camera, il testo passa alla votazione in Senato che, se dovesse avvenire senza modifiche al testo iniziale, potrebbe portare all’ok definitivo. Stretta su telefonini, alcol e monopattini

La Camera dei Deputati ha votato a favore del disegno di legge sulla sicurezza stradale con 163 voti favorevoli e 107 contrari. Il provvedimento, supportato da Fdi, Lega e Forza Italia, introduce importanti modifiche al Codice della Strada e delega al Governo la revisione di diverse normative in materia. Voto contro di Pd, M5s, Avs e Azione.

Le principali novità riguardano l'inasprimento delle sanzioni per la guida sotto l'influenza di alcol o droghe, l'introduzione della sospensione breve della patente per infrazioni gravi e l'estensione dei divieti di guida per alcune categorie di veicoli. Inoltre, sono previste misure più severe per chi usa il telefono mentre guida e per chi commette altre violazioni come la guida contromano o il passaggio col semaforo rosso.

Il disegno di legge prevede anche pene più severe per chi abbandona gli animali in strada e introduce nuove norme per migliorare la sicurezza dei ciclisti, come l'obbligo per gli automobilisti di mantenere una distanza di un metro e mezzo durante i sorpassi. Tra le misure amministrative, si segnala l'istituzione di un registro telematico delle agenzie che forniscono consulenza automobilistica e limitazioni aggiuntive per i neopatentati.

Il ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, ha accolto con favore l'approvazione del nuovo Codice della Strada, sottolineando l'importanza di maggiori controlli e rigore per migliorare la sicurezza stradale.

L'opposizione ha criticato il provvedimento, definendolo una mossa che potrebbe rendere le strade meno sicure.
Il disegno di legge si prepara ad affrontare ora l'esame del Senato. Il testo, una volta approvato anche dal Senato senza ulteriori modifiche, potrebbe entrare in vigore prima dell'estate.
27-03-2024


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy