METEO
BORSA
25/04/2024 10:01
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Agire
Continua l’assedio all’ospedale al-Shifa

Nyt: “Israele usa il riconoscimento facciale a Gaza”. Famiglie degli ostaggi oggi da Netanyahu: "Vogliamo delle risposte". Salgono a 32.490 i morti a Gaza, 76 nelle ultime 24 ore

Le forze dell'esercito israeliano (IDF) hanno annunciato di continuare l'assedio dell'ospedale al-Shifa a Gaza City, sostenendo di aver ucciso decine di combattenti di Hamas e di aver confiscato numerose armi durante le operazioni. Lo riporta il Times of Israel. L'IDF ha anche segnalato scontri e altre uccisioni di miliziani di Hamas durante operazioni ad al-Qarara, nel sud della Striscia di Gaza, e nel quartiere di al-Amal a Khan Younis, dove sono stati scoperti anche depositi di armi.

Le famiglie dei soldati israeliani detenuti da Hamas nella Striscia di Gaza prevedono di incontrare intanto il primo ministro Benjamin Netanyahu per discutere del rilascio dei loro cari. Le famiglie avevano inizialmente richiesto un incontro a dicembre, ma l'ufficio del premier ha affermato di aver ricevuto la richiesta solo circa due mesi dopo. Le famiglie intendono ottenere da Netanyahu spiegazioni chiare su come verranno garantiti il rilascio dei loro figli, oltre alle assicurazioni di fare tutto il possibile per distruggere Hamas.

Intanto è stato rivelato che Israele sta utilizzando tecnologie di riconoscimento facciale nella Striscia di Gaza. Tre funzionari israeliani, che hanno parlato anonimamente al New York Times, hanno confermato questa pratica, spiegando che si tratta di un piano sperimentale e costoso per la sorveglianza di massa. Questo piano include la raccolta e la catalogazione dei tratti facciali dei palestinesi senza il loro consenso. Le fonti hanno chiarito che l'obiettivo di questa tecnologia è individuare ostaggi israeliani, sebbene a volte possano verificarsi errori e individuazioni erronee di residenti come terroristi di Hamas.
27-03-2024

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy