METEO
BORSA
24/07/2024 10:33
Zalando
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Israele sotto attacco dall'Iran, rischio concreto di escalation

Centinaia di droni e missili: respinto il 99%. Il gabinetto di guerra israeliano promette una forte reazione militare. Biden chiede calma: “Risposta solo diplomatica”. Meloni convoca il G7

Teheran ha lanciato un attacco su vasta scala contro Israele con un'enorme flotta di droni kamikaze e missili cruise. Secondo il portavoce delle Forze armate israeliane, la maggior parte degli attacchi, pari al 99%, è stata respinta con successo grazie alla difesa aerea israeliana, con il sostegno degli Stati Uniti e del Regno Unito.

Dei 300 missili e droni lanciati dall'Iran, solo una piccola percentuale è riuscita ad attraversare le difese di Israele. Dei 170 droni inviati, nessuno è riuscito a penetrare lo spazio aereo israeliano, mentre dei 30 missili da crociera, solo cinque hanno superato la difesa aerea, ma sono stati intercettati e abbattuti prima di causare danni significativi.

L'attacco ha incluso anche 120 missili balistici, alcuni dei quali sono riusciti a colpire la base aerea di Nevatim nel sud di Israele, causando danni limitati e senza compromettere le operazioni della base. Gli attacchi provenienti dall'Iraq e dallo Yemen non sono riusciti a raggiungere lo spazio aereo israeliano.

Il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant, ha elogiato l'efficace prevenzione dell'attacco, attribuendo il successo alla cooperazione tra Israele, gli Stati Uniti e gli alleati internazionali. Nonostante l'attacco, lo spazio aereo israeliano è stato riaperto alle 7:30 ora locale, anche se sono previste modifiche agli orari dei voli all'aeroporto Ben-Gurion.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si riunirà stasera su richiesta di Israele, che ha chiesto una condanna chiara dell'attacco iraniano. La Presidenza italiana del G7, attraverso la premier Meloni, ha convocato una videoconferenza di emergenza per discutere dell'attacco e delle sue implicazioni a livello internazionale.
14-04-2024

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy