METEO
BORSA
16/06/2024 19:37
SPORT
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Atletica, europei: straordinaria doppietta azzurra sui 100

Jacobs vince davanti al compagno di squadra Ali. Oro anche per Fabbri nel lancio del peso e Simonelli nei 110 ostacoli. Argento invece per Furlan nel salto in lungo, e bronzo per Fortunatp nella marcia

Italia protagonista ai XXVI Campionati europei di atletica leggera che si svolgono in casa, a Roma. Con dieci medaglie conquistate in sole due giornate, di cui cinque d'oro, gli azzurri hanno lasciato il resto d'Europa a inseguire. Sabato sera, in appena 42 minuti, gli azzurri hanno fatto incetta di medaglie, ben sei, tre delle quali d'oro, in una serata che ha ricordato per intensità quella storica del 1° agosto 2021 a Tokyo.

La giornata è iniziata con il bronzo di Francesco Fortunato nella 20 km di marcia, accolto dall'ovazione dell'Olimpico. Ma il vero spettacolo doveva ancora iniziare. Leonardo Fabbri ha lanciato il peso a 22,45 metri, conquistando l'oro e già sognando Parigi. Nei 110 ostacoli, Lorenzo Simonelli ha stabilito il nuovo record italiano con 13"05, secondo miglior tempo mondiale dell'anno. A soli 22 anni, e con l'oro al collo, il romano si prepara a sfidare il mondo alle Olimpiadi.

Nel salto in lungo, Mattia Furlani ha incantato con 8,38 metri, record mondiale under 20. L'argento, dietro al campione olimpico Tentoglou, sa di promessa per il futuro. La serata è culminata con i 100 metri. Marcell Jacobs ha confermato il titolo in 10"02, mentre Chituru Ali ha regalato all'Italia un inatteso argento. "Alle Olimpiadi farò qualcosa d'incredibile," ha promesso Ali.
09-06-2024

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy