METEO
BORSA
16/06/2024 20:10
ESTERI
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando
Mosca: al via la seconda fase di esercitazioni nucleari tattiche

Zelensky da Scholz a Berlino: "Noi dobbiamo vincere. Ci servono almeno sette sistemi Patriot". Kiev: alcuni F-16 in basi straniere per sfuggire agli attacchi russi

Mosca annuncia oggi l'avvio della seconda fase delle esercitazioni nucleari non strategiche nel Paese. "In conformità con la decisione del presidente della Federazione Russa, è iniziata la seconda fase delle esercitazioni delle forze nucleari tattiche", si legge nel comunicato ufficiale riportato dalla Tass.

Secondo i media internazionali, anche unità dell'esercito bielorusso partecipano a questa fase delle esercitazioni. L'obiettivo dichiarato è quello di garantire "incondizionatamente la sovranità e l'integrità territoriale dello Stato dell'Unione", riferendosi all'alleanza tra Russia e Bielorussia.

In mattinata, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è arrivato a Berlino per un incontro con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Zelensky ha annunciato l'incontro su X, spiegando che i colloqui si concentreranno sulla continuazione dell'assistenza alla difesa, sull'espansione del sistema di difesa aerea dell'Ucraina e sulla produzione congiunta di armi. Intanto Serhii Holubtsov, capo dell'aeronautica ucraina, annuncia che l'Ucraina potrebbe mantenere alcuni dei caccia F-16 che riceverà dai suoi alleati occidentali in basi straniere, per proteggerli dagli attacchi russi. L'Ucraina dovrebbe ricevere circa 60 F-16 da Belgio, Danimarca, Paesi Bassi e Norvegia.
11-06-2024


Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy