METEO
BORSA
24/07/2024 10:57
Zalando
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
"Ue gigante burocratico. È ora di cambiare"

Così la premier Meloni durante le comunicazioni alla Camera in vista del consiglio Ue di domani e dopodomani a Bruxelles. "Sulle nomine non si sta tenendo conto dei voti dei cittadini"

La Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha tenuto oggi un discorso alla Camera in vista del prossimo Consiglio europeo, tracciando le linee guida per il futuro dell'Unione Europea dopo le recenti elezioni. Meloni ha evidenziato come il nuovo Parlamento europeo rifletta la volontà di cambiamento espressa dagli elettori. Ha sottolineato che tutte le forze politiche concordano sulla necessità di un nuovo corso per l'UE, distanziandosi dalle politiche attuali.

La Premier ha messo in luce il calo di fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee, citando un gradimento intorno al 45% e la crescente astensione alle urne. Ha criticato un'Unione percepita come eccessivamente invasiva su questioni quotidiane, ma debole sullo scenario internazionale. Meloni ha proposto quindi una riforma delle priorità dell'UE, suggerendo di "fare meno e fare meglio" e di lasciare maggiore autonomia decisionale agli Stati membri su questioni non essenziali.

Riguardo all'immigrazione, la Presidente del Consiglio ha ribadito l'importanza di contrastare il traffico di esseri umani e di promuovere ingressi legali. Ha sostenuto la necessità di replicare accordi come quelli con Egitto e Tunisia per affrontare le cause profonde della migrazione. Sul fronte ambientale, Meloni ha chiamato a una revisione delle politiche del Green Deal, proponendo un approccio che bilanci la protezione della natura con le esigenze umane e la neutralità tecnologica.

Infine, la Premier ha ricordato la tragica morte di Satnam Singh, condannando fermamente lo sfruttamento dei lavoratori e definendolo "l'Italia peggiore che lucra sulla disperazione".
26-06-2024

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy